Lega Serie A, è caos: oggi il giorno del commissariamento e dei diritti tv

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:06
Lega Serie A, è caos: oggi il giorno del commissariamento e dei diritti tv
Lega Serie A, è caos: oggi il giorno del commissariamento e dei diritti tv

In Lega sta per cominciare una riunione importante: si dovrebbe decidere per il successore del dimissionario presidente Micciché, ma probabilmente si andrà avanti con un commisariamento. L’ipotesi è che potrebbe essere Mario Cicala il commissario “ad acta”, secondo le indicazioni dell’ultimo Consiglio Federale della Figc. Molto improbabile che già oggi possa venire fuori il nome del successore di Micciché.

Assemblea di Lega: nuovo presidente e diritti tv

I vari nomi usciti sono di alto profilo: tra questi Massimo Moratti, Giulio Tremonti, Enrico Laghi, Riccardo Maria Monti e Maurizio Beretta. Suggestioni più che piste concrete: in prima e seconda votazione servono 14 voti a favore, con il quorum che scende a 11 dalla terza votazione in poi. Con la Lega spaccata questi numeri sono improponibili. In ballo ci sono tre miliardi di euro di diritti tv, quelli per il triennio 2021-2024. In atto lo scontro tra chi vorrebbe il canale ufficiale della Serie A (con alle spalle Mediapro che toglierebbe a Sky il monopolio) e chi invece vorrebbe proseguire con le classiche pay tv, così come le conosciamo oggi.

Leggi anche – Serie A diritti tv: Mediapro vicina all’intesa, Sky e Dazn rischiano l’esclusione