Napoli, De Laurentiis blinda Ancelotti: “Fiducia totale come uomo e allenatore”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:31
De Laurentiis difende Ancelotti
De Laurentiis difende Ancelotti

Il momento no del Napoli, per risultati e questioni legate allo spogliatoio, presenta qualche distensione. A rasserenare, per quanto possibile, gli animi inquieti di una tifoseria stanca e priva di aspettative verso il futuro ci ha provato Aurelio De Laurentiis. Il patron azzurro, che in queste settimane è stato al centro delle questioni mediatiche per le multe che ha fatto pervenire alla squadra in seguito all’ammutinamento collettivo di qualche tempo fa, ha difeso il suo tecnico Carlo Ancelotti.

Napoli, De Laurentiis su Ancelotti: “Non ho chiamato nessun altro, la mia parola vale più di un contratto”

Nell’occhio del ciclone c’era finito anche lui, secondo alcuni complice dell’atteggiamento indisponente della squadra per cui prossimo ai saluti, il patron azzurro invece fa chiarezza attraverso i microfoni di Radio Kiss Kiss: “La fiducia è totale e incondizionata come uomo e come allenatore. Non ho deciso nulla, sarebbe un errore decidere ora. Abbiamo una stagione in corso, esiste solo la strada del modus operandi, la squadra deve tornare a lavorare con serenità, ha spiegato il produttore cinematografico.

Poi, a dar manforte alle sue parole, una rivelazione ulteriore: “Con Ancelotti potremmo avere dei problemi, ma è uno che ha vinto ovunque, evidentemente i top player che ha avuto si allenavano in modo personalizzato oltre che con la squadra”, ha aggiunto. Infine una chicca su Max Allegri – i rumors lo davano vicino al Napoli per sostituire proprio l’ex tecnico del Bayern Monaco – : “Ci sentiamo da tempo, abbiamo un buon rapporto. Nel 2013 lo chiamai per farlo diventare nostro allenatore ma era sotto contratto con il Milan”, ha concluso De Laurentiis.

Leggi anche –> Napoli, Ancelotti in bilico: De Laurentiis si guarda intorno. I nomi