Napoli, Ancelotti incita la squadra sui social: il messaggio dell’allenatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
Ancelotti messaggio a squadra e tifosi
Ancelotti, messaggio a squadra e tifosi

Gli esami non finiscono mai. Nemmeno per Carlo Ancelotti, uno che ha vinto tutto, dalla fama indiscutibile, con una professionalità e un curriculum non comune, costretto al vaglio – diciamo così – della commissione. Nello specifico, il “commissario esterno” si chiama Aurelio De Laurentiis che non l’ha ancora bocciato definitivamente. Anche se i risultati non arrivano. “Fiducia al mister come uomo e come allenatore”, ha detto il patron, ma il buon Carletto – come lo chiamano anche dalle parti di Castel Volturno – sa di non navigare in acque tranquille.

C’è la crisi di risultati in campionato, per questo tiene la “valigia sempre pronta” in caso di esonero. Del resto “se chiamassero Gattuso farebbe parte del gioco”, e lui quel tipo di giochi li conosce molto bene: “Anche in passato ho vissuto momenti simili, se non ci sono più le condizioni, è meglio separarsi talvolta. Intanto è mio dovere rimediare a questa brutta situazione in campionato, rimarca l’allenatore partenopeo.

Napoli, Ancelotti carica la squadra con un tweet

Se la Serie A non sorride al Napoli, qualche gioia proverà a restituirla la Champions League, imminente la sfida contro il Genk. La qualificazione agli ottavi è ad un passo, ma la prestazione dei partenopei ha l’obbligo – per tutte le vicissitudini correlate – di non essere soltanto una formalità. Quindi Ancelotti compatta squadra e tifosi con un tweet esplicativo: “È un momento importante per fare del nostro meglio e passare il turno”. Se di esame si tratta, è iniziato il conto alla rovescia: alla fine arriverà il momento dei verdetti, il campo potrà indirizzare qualunque giudizio in un senso o nell’altro. Certamente l’imperativo, al momento, rimane uno solo: vincere per passare un turno che ha tutta l’aria d’essere uno spartiacque fra i fantasmi del passato e le (ritrovate) certezze del presente.

Leggi anche –> Napoli, Ancelotti: “La mia valigia è sempre pronta, in alcuni casi è giusto separarsi”