Champions League, Inter-Barcellona: fermati 62 ultras spagnoli

 Inter- Barcellona: fermati 62 ultras spagnoli
Inter- Barcellona: fermati 62 ultras spagnoli

Sessantadue ultras del Barcellona sono stati fermati e condotti in Questura nel pomeriggio, alla vigilia della sfida di Champions League contro l’Inter. La Polizia ha individuato il gruppo di tifosi intorno alle 17 nei pressi del bar Tenconi di via Tesio. I supporter catalani sono risultati in possesso di mazze e bastoni.

62 tifosi portati in Questura

Gli ultras catalani non avevano il biglietto per accedere allo stadio. Ma il personale spagnolo, inviato nell’ambito della cooperazione internazionale per collaborare nell’ambito dei servizi connessi alla manifestazione, ha confermato l’appartenenza a gruppi ultras.

L’intervento delle Forze dell’Ordine e del personale della Digos è stato tempestivo. I 62 tifosi spagnoli sono stati isolati prima che potessero entrare in contatto con gli interisti che avrebbero di lì a poco iniziato ad entrare allo stadio. Dopo essere stati sottoposti ad una accurato controllo sono stati accompagnati in Questura per il foto segnalamento e per valutare l’adozione di opportuni provvedimenti nei loro confronti.

Mazze chiodate e bengala, questo il “bottino” dei tifosi

Il “bottino” con cui sono stati trovati in possesso i tifosi spagnoli corrisponde a 18 mazze di legno, 4 mazze di legno chiodate, 18 bengala, 3 artifici pirotecnici “candela romana”, 5 paia di guanti con noccoliera o con imbottiture di sabbia, un mefisto e un paradenti. Ancora in corso le procedure di identificazione.

Leggi anche – Inter-Barcellona, la partita in diretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *