Shakhtar-Atalanta 0-3: Castagne e Pasalic scrivono la storia. La Dea agli ottavi di Champions

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00
Shakhtar-Atalanta 0-3: Castagne e Pasalic scrivono la storia. La Dea agli ottavi di Champions
Shakhtar-Atalanta 0-3: Castagne e Pasalic scrivono la storia. La Dea agli ottavi di Champions

Champions League, Shakhtar Donetsk-Atalanta 0-3. La squadra di Gian Piero Gasperini vince e conquista una storica qualificazione agli ottavi di Champions League. Nessuna squadra prima d’ora era riuscita ad accedere alla fase ad eliminazione diretta dopo aver perso le prime tre partite. Un’impresa simile venne compiuta dal Newcastle nella stagione 2002/2003. Anche gli inglesi, infatti, dopo aver raccolto zero punti nelle prime tre partite, vinsero le successive tre, qualificandosi per la seconda fase a gironi. A decidere le sorti del match le reti di Castagne, Pasalic e Gosens. I nerazzurri, dunque, passano come secondi, dietro al Manchester City (vittorioso contro la Dinamo Zagabria).

Leggi anche -> Champions League, highlights Shakhtar-Atalanta: gol e sintesi partita – VIDEO

Shakhtar Donetsk-Atalanta 0-3 (Castagne 68′, Pasalic 80′, Gosens 94′)

Shakhtar Donetsk-Atalanta 0-3, il racconto del match

90+5′- l’arbitro fischia la fine del match: Shakhtar Donetsk-Atalanta 0-3

90+4′- GOOOL! L’Atalanta chiude il match con Gosens. Retropassaggio sbagliato di Stepanenko , ne approfitta Gosnes che insacca da du epassi

90+1′- occasione per lo Shakhtar: Patrick ha provato a superare Gollini con un tiro dal limite indirizzato verso l’angolino basso di sinistra. Il portiere dell’Atalanta si è disteso bene e ha deviato in corner

90+1′- subito cartellino giallo per Hateboer

90′- ci saranno 5′ di recupero

90′- cambio per gli orobici: fuori Gomez, dentro Hateboer

87′- occasione per l’Atalanta: sinistro dal limite di Malinovskiy, Pyatov si è disteso bene e ha respinto

86′- traversa colpita da Ismaily! Moares scarica per l’accorrente Ismaily che, di prima, esplode il sinistro. Palla sul montante

83′- calcio d’angolo per l’Atalanta: Gomez rinuncia al cross

80′- GOOOL! L’Atalanta raddoppia con Pasalic. Cross tagliato sul primo palo di Malinovskiy per Pasalic che, con la punta del piede, non ha lasciato scampo a Pyatov

79′- calcio di punizione per l’Atalanta all’altezza della bandierina del calcio d’angolo di destra

77′- Shakhtar in dieci uomini! Espulso Dodo. Il terzino brasiliano ha rifilato una manata a Freuler

76′- fallo di Dodo (già ammonito) su Freuler

75′- guizzo di Solomon sulla destra: il cross dell’israeliano è stato bloccato da Golllini in due tempi

74′- cartellino giallo per Freuler: il difensore nerazzurro ha fermato Taison in maniera irregolare

71′- sostituzione anche per lo Shakhtar: fuori Kovalenko, dentro Solomon

71′- cambio per l’Atalanta: fuori Muriel, dentro Ibanez

70′- occasione per l’Atalanta: destro potente di Muriel dal limite. Pyatov blocca in due tempi

68′- GOOOL! L’Atalanta passa in vantaggio con Castagne. Dopo il check del VAR l’arbitro è tornato sui suoi passi e ha convalidato il gol ai nerazzurri. Atalanta avanti nel punteggio

67′- Gol annullato all’Atalanta! Cross basso dalla sinistra di Gomez per Castagne, il numero 21, da due passi, ha insaccato in rete. Al termine dell’azione, però, il direttore di gara ha annullato la rete per una posizione irregolare del ‘Papu’

64′- Shakhtar vicino al gol: tiro al volo di Moraes, ottima risposta di Gollini. Sulla respinta del portiere nerazzurro la palla si è impennata e Djimsiti l’ha tolta ad un centimetro dalla linea di porta. Al termine dell’azione l’arbitro ha fermato il gioco per una posizione irregolare del numero 10

63′- scintille tra Gosens e Dodo, dopo un intervento del centrocampista tedesco: cartellino giallo per brasiliano

61′- sostituzione per l’Atalanta: dentro Malinovskiy, fuori Masiello

60′- calcio di punizione l’Atalanta: il cross di Gomez è risultato troppo corto

59′- cambio per lo Shakhtar: fuori Tete, dentro Marlos

55′- calcio di punizione per lo Shakhtar Donetsk all’altezza della bandierina del calcio d’angolo di destra: il tiro di Tete è terminato addirittura in fallo laterale

55′- calcio d’angolo per lo Shakhatar Donetesk: palla mesa fuori da Masiello

53′- il Manchester City è in vantaggio sulla Dinamo Zagabria: doppietta di Gabriel Jesus

52′- Gomez ha provato a servire Pasalic nel mezzo, palla troppo lunga. Pyatov ha bloccato senza problemi

51′- occasione per l’Atalanta: la punizione calciata da Muriel è stata deviata oltre la traversa da un attento Pyatov

50′- calcio di punizione per l’Atalanta dai 20 metri:

50′- cartellino giallo per Patrick

48′- Castagne ha provato a servire un compagno nel mezzo, ma il suo passaggio è stato intercettato dai difensori avversari

46′- si riparte

Shakhatar Donetsk-Atalanta 0-0. Il primo tempo si è concluso a reti inviolate.

45+2′- fine primo tempo: Shakhatar Donetsk-Atalanta 0-0

45+1′- ci saranno 2′ di recupero

45′- calcio d’angolo per l’Atalanta: l’arbitro ha fermato il gioco per una posizione irregolare di Masiello

42′- l’Atalanta torna in avanti con Muriel: il colombiano ha lasciato partire un sinistro potente dal limite. Palla direttamente tra le braccia di Pyatov

39′- problemi per De Roon: il giocatore sembra in grado di proseguire il gioco

37′- miracolo di Gollini su Moraes: cross dalla destra di Tete per Moraes, il colpo di testa dell’attaccante ucraino è stato deviato in corner da un super intervento del portiere nerazzurro

35′- calcio di punizione per gli orobici dai 20 metri: il cross di Muriel è stata allontanato dalla difesa ucraina

32′- risultato ancora fermo sullo 0-0. Dopo un buon inizio, ora, l’Atalanta ha calato leggermente ritmi anche a causa della reazione dello Shakhtar

28′- punizione per l’Atalanta al limite dell’area: la conclusone di Muriel è terminata abbondantemente alta

27′- tiro dalla bandierina per lo Shakhtar: colpo di testa di Moraes. Palla altissima sopra la traversa

25′- Atalanta insidiosa: cross dalla destra di Castagne per Gosens, il colpo di testa del centrocampista nerazzurro è terminato a lato non di molto

23′- cartellino giallo per Muriel: il colombiano è stato punito per il precedente fallo su Stepanenko

22′- intervento falloso di Muriel su Stepanenko: entrambi i giocatori sono rimasti a terra doloranti

21′- non giungono buone notizie dal ‘Maksimir Stadium’, la Dinamo Zagabria è passata in vantaggio contro il Manchester City

20′- forcing dello Shakhtar

16′- Gol annullato allo Shakhtar Donetsk! Lancio in profondità per Tetè, l’esterno brasiliano si è decentrato sulla destra e ha servito l’accorrente Kovalenko che, di prima, ha piazzato la sfera alla sinistra di Gollini. Al termine dell’azione, però, l’arbitro ha fermato il gioco per una posizione irregolare di Tetè

14′- Atalanta pericolosa con Gomez: Muriel recupera palla sulla trequarti e serve Gomez nel mezzo. Il ‘Papu’, senza pensarci due volte, calcia di prima intenzione. Palla respinta da un difensore avversario

12′- ottimo avvio dell’Atalanta. La squadra di Gasperini pressa alto, impedendo agli ucraini di costruire gioco dal basso

8′- ancora Atalanta in avanti: imbucata di Gomez per Castagne, torre del giocatore belga per Muriel che, dopo aver messo giù, ha calciato con il destro. Palla larga di un nonnulla

5′- occasione Atalanta: Gomez ha approfittato di un errore della difesa avversaria e ha scaricato all’indietro per l’accorrente Muriel. Il colombiano ha allargato sulla sinistra per Pasalic che, dopo un controllo non perfetto, ha calciato in porta. Pyatov ha bloccato sulla linea di porta

3′- Gomez ha cercato Muriel nel mezzo, palla messa fuori dalla difesa avversaria

1′- inizia il match tra Shakhtar Donetsk e Atalanta

18:54- Shakhtar Donetsk e Atalanta fanno il loro ingresso in campo

18:33- Marino a Sky Sport: “Sono serate, queste, che tutti avremmo sognato ad inizio stagione, arrivare all’ultima gara e giocarci la qualificazione era un sogno, ora è realtà.  Vogliamo vincere perché questa è l’unica strada per andare avanti in Champions o in Europa League. Il mister prepara tutte le partire con la stessa attenzione, queste battaglie si vincono con i piccoli dettagli”

18:25- squadre in campo per il riscaldamento

17:52- Formazione ufficiale Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matvijenko, Ismaily; Stepanenko, Alan Patrick; Tetè, Kovalenko, Taison; Junior Moraes

17:52- Formazione ufficiale Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Muriel, Gomez

Questa sera, alle or 18:55, allo stadio OSC Metalist di Kharkiv si giocherà Shakhtar Donetsk-Atalanta, sfida valevole per la sesta giornata della fase a gironi di Champions League. Gli ucraini, attualmente, occupano la seconda posizione con 6 punti (una vittoria, 3 pareggi e una sconfitta). Gli orobici, invece, sono quarti a quota 4 (un successo, un pareggio e 3 ko). Per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di finale, l’Atalanta avrà un solo risultato a disposizione: la vittoria. In caso contrario, i nerazzurri saranno costretti a dire addio alla competizione calcistica più importante d’Europa.

Il cammino della squadra di Gasperini, però, dipenderà anche dal risultato che maturerà nell’altra sfida del gruppo C tra Dinamo Zagabria e Manchester City. Nel caso in cui i serbi riuscissero ad avere la meglio sui Citezens, infatti, a prescindere dal risultato ottenuto contro lo Shakhtar, l’Atalanta sarebbe definitivamente fuori dai giochi. Gli orobici stanno attraversando un buon momento. Nelle ultime tre partite, infatti, i  nerazzurri hanno conquistato tre vittorie consecutive. Tra queste, si registra anche il primo storico successo in Champions League contro la Dinamo Zagabria. Il popolo bergamasco si auspica che i ragazzi di mister Gasperini, questa sera, possano ripetersi, conquistando per la prima volta nella loro storia il pass per gli ottavi di Champions.

Shakhtar Donetsk-Atalanta, le probabili formazioni

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Kovalenko, Tete, Taison; Junior Moraes. All. Castro

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Masiello, Palomino, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Pasalic, Gosens; Gomez, Malinovskyi; Muriel. All. Gasperini

Leggi anche -> Atalanta, Zapata è un mistero: a Siviglia per curarsi, non si sa quando torna