Napoli, Gattuso tra paura e voglia di divertirsi: le dichiarazioni alla vigilia del Sassuolo

Napoli, Gattuso tra paura e voglia di divertirsi: le parole alla vigilia del Sassuolo
Napoli, Gattuso tra paura e voglia di divertirsi: le parole alla vigilia del Sassuolo

Tra paura e voglia di divertirsi. Gennaro Gattuso cerca di trovare il tasto giusto da spingere per ridare la scossa al suo Napoli: dopo averlo preso in mano ha esordito con una sconfitta in casa col Parma. Domani sera la sfida in casa del Sassuolo: urge serenità, chiarezza e organizzazione. Gattuso lo ha spiegato in conferenza stampa a Castelvolturno.

I PROGRESSI “Ho visto in settimana una squadra che si è consegnata a me e al mio staff. Ho visto grande disponibilità. La squadra deve tornare a fare le cose che ha sempre fatto. Per un anno e mezzo ha giocato con un altro modulo. Adesso dobbiamo giocare con un modulo e uno stile diverso e tornare a divertirci. I ragazzi erano abituati a stare nelle prime posizioni della classifica; ora non è facile stare in basso”.

ANSIA E MODULO“Partite come quelle contro Liverpool e Salisburgo sono recenti. Non abbiamo dimenticato come si gioca al calcio. Affrontiamo un squadra molto forte e organizzata. Voglio vedere anche nella mia squadra organizzazione e voglio che sappia soffrire e che non si lasci prendere dall’ansia. Il modulo? Giocheremo col 4-3-3 e dovremo palleggiare dal basso”.

NESSUNA PAURA “Io non ho paura; in questo momento devo farmi trovare “duro” dai ragazzi. I rinnovi dei giocatori in scadenza? Io devo pensare al campo, dalla mattina alla sera. Di certo spero che rinnovino tutti: trovare in giro giocatori forti come quelli che abbiamo in rosa non è facile. Ora dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare in campo”.

MULTE“Ci sarà tempo per risolvere le problematiche che ci sono state. Io non vedo una squadra “scazzata”. Negli ultimi tempi non ho mai sentito parlare di questo argomento. Ho sentito di questa cosa solo il primo giorno che sono arrivato qui. Abbiamo pensato soltanto al campo, dando priorità sempre al lavoro. Dopo penseremo pure al resto. Ci sederemo attorno a un tavolo e proveremo a risolvere un po’ di cose”.

LOZANO“I tanti gol che ha segnato li ha fatti da attaccante di destra: lo vedo in quel ruolo, non come centrale”.

Leggi anche – Napoli, Callejon: l’annuncio dell’agente sul rinnovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *