Serie B, i risultati del 26 dicembre: Benevento in fuga, Livorno ancora sconfitto, ultimo

Serie B, i risultati del 26 dicembre: Benevento in fuga, Livorno ancora sconfitto, ultimo
Serie B, i risultati del 26 dicembre: Benevento in fuga, Livorno ancora sconfitto, ultimo

Nel giorno di Santo Stefano è scesa in campo anche la Serie B e non sono mancate le emozioni. Il programma della 18a giornata, dopo la sconfitta beffa Empoli, è continuato con le sette gare del pomeriggio che vede impegnato anche il Benevento. La capolista ha raccolto il sesto successo di fila, vincendo 2-1 anche sul campo del Chievo. Dopo il gol subito da Vignato, i ragazzi di Inzaghi l’hanno ribaltata con Maggio e Tuia nel finale di primo tempo. Nella ripresa il punteggio non è cambiato e le Streghe, con altri tre punti, continuano la fuga solitaria verso la Serie A.

Serie B: poker Salernitana, Crotone all’ultimo respiro

Il Benevento (43) ha allungato sulle inseguitrici come il Pordenone (31), secondo in classifica e crollato 4-0 a casa della Salernitana. La favola neroverde, dopo tre vittorie di fila, si ferma sotto i colpi di Djuric e Kiyine, autori di una doppietta a testa. Il primo posto adesso è distante dodici punti, ma restano in zona promozione anche se dietro stanno arrivando. La lotta playoff infatti è agguerrita e ci sono tante squadre racchiuse in pochi punti. Il terzo posto è del Cittadella (29) che espugna 2-1 Venezia, al contrario finito in zona retrocessione. Colpaccio esterno anche per il Crotone (28), in festa a Frosinone grazie al gol vittoria di Marrone a tempo scaduto.

La formazione di Nesta viene superata anche dal Perugia che pareggia 2-2 a Trapani con due rigori di Iemmello e Falcinelli. I siciliani, un uomo in meno dall’ora di gioco, vengono condannati dagli episodi e restano bloccati al penultimo posto con 15 punti. Più indietro c’è solo il Livorno, sconfitto 2-0 in casa dal Pescara e, salvo miracoli, destinato alla Serie C.

Leggi anche – Serie B, Empoli infuriato: gol annullato, ma il pallone supera la linea – FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *