Catania, il club è allo sbando. Lo Monaco ammette: “Giocatori avvertiti 2 mesi fa. Stipendi in regola”

Catania, Lo Monaco parla della situazione drammatica
Lo Monaco parla della pessima situazione del Catania

Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, è intervenuto ai microfoni dell’emittente Radio Sportiva, per commentare le vicende che si stanno susseguendo nel club siciliano. Il dirigente ha parlato all’indomani della lettera inviata dalla società ai 10 giocatori più rappresentativi, per avvertirli di cercare una nuova sistemazione nel mercato di gennaio.

Nel messaggio lasciato ieri si legge che “Con la riapertura delle liste di trasferimento abbiamo il dovere di esporvi con chiarezza il quadro economico della nostra società. Il Calcio Catania Spa per la ben nota situazione debitoria non potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. La vita del Catania è primaria ad ogni cosa, così che ci sembra giusto che troviate una squadra che vi garantisca di poter avere soddisfatte le vostre esigenze tecniche ed economiche”.

Lo Monaco commenta la lettera. Catania nel caos

Pietro Lo Monaco ha così deciso di parlare proprio della lettera fatta recapitare dal Catania ad alcuni dei suoi calciatori: “La società non può più reggere una situazione debitoria pazzesca”. Poi ha aggiunto:Non è una novità,  perchè i giocatori sono al corrente della situazione da uno, due mesi. Il Catania non è più in grado di reggere questa vicenda, i debiti sono a livelli incredibili”.

Infine ha concluso: “In questi anni non abbiamo avuto un punto di penalizzazione, significa che con gli stipendi siamo in regola. Nessuno sta usando questa comunicazione come mezzo coercitivo, abbiamo solo voluto ricordare ai calciatori quale sia la situazione invitandoli a trovare altre soluzioni“. 

Leggi anche -> Catania, la lettera di Natale ai giocatori: trovatevi un’altra squadra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *