Icardi, dimentica l’Inter: “Contento di aver superato Ibrahimovic. Voglio fare le storia del Psg”

Mauro Icardi supera Ibrahimovic e ringrazia l'Italia
Mauro Icardi supera Ibrahimovic e ringrazia l’Italia

Mauro Icardi ha parlato ai canali ufficiali del Paris Saint Germain, club con il quale l’argentino ha già infranto un record. L’ex capitano dell’Inter ha lasciato subito il segno nella sua nuova avventura, realizzando anche 14 reti e 3 assist in 18 partite.

E’ proprio grazie ai gol che Icardi ha battuto Zlatan Ibrahimovic. Il 26enne, infatti, è riuscito a raggiungere la doppia cifra di marcature prima dell’attaccante svedese, diventando il migliore nella storia del Psg in questa statistica. A proposito di questo traguardo, ha dichiarato: Non lo sapevo! È un orgoglio segnare la storia di una squadra come il Psg. Cerco di essere sempre preparato e di essere sempre un’opzione per i compagni con i miei movimenti. Abbiamo una squadra con molti giocatori di altissima qualità. Le squadre avversarie ci aspettano molto chiuse nella loro area, ecco perché aiuto i miei compagni di squadra il più possibile con o senza palla creando spazi”

Icardi dimentica l’Inter, ma ringrazia l’Italia

Mauro Icardi ha poi speso alcune parole per le sue precedenti esperienze: “A Barcellona ho imparato molto sul lato tattico e tecnico. Perché la filosofia del gioco è molto forte. Tutto ciò mi ha aiutato in Italia ad adattare e comprendere il gioco, ha sviluppato la mia intelligenza di gioco sul campo”.

Infine l’attaccante del Psg ha dato dei consigli ai giovanissimi: “È molto difficile raggiungere un alto livello. Il consiglio che mi piace sempre dare ai bambini è quello lavorare e divertirsi giocando a calcio. Poi se un giorno avranno la possibilità di raggiungere un livello elevato, dovranno essere costanti, professionali e diventare giocatori e persone responsabili”.

Leggi anche -> Icardi conquista il Psg, Lukaku fa felice l’Inter: contenti tutti… tranne Wanda

LEGGI ANCHE –  Icardi conquista il Psg, Lukaku fa felice l’Inter: contenti tutti… tranne Wanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *