Pogba, Raiola attacca Solskjaer: “Non è suo. È frustrato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:10
Stoccata di Mino Raiola a Solskjaer
Stoccata di Mino Raiola a Solskjaer

Mino Raiola va all’attacco, stavolta nel mirino c’è Solskjaer, allenatore del Manchester United, e la questione è sempre la stessa: Paul Pogba, per molti con un piede e mezzo fuori da Manchester (la prima a sperarci è la Juventus), per altri è ancora tutto da decidere. In primis per l’allenatore dei Reds che farebbe muro al trasferimento del fantasista francese. Benzina sul fuoco hanno gettato proprio le parole del mister nei confronti del celebre procuratore: “Pogba è dello United, non di Raiola”.

Botta e risposta fra Raiola e Solskjaer sul futuro di Pogba

Non si è fatta attendere la risposta dell’agente. Raiola affida il proprio messaggio ai social network, cinguettio al vetriolo contro il tecnico dello United, parole inequivocabili: “Paul non è mio e di sicuro non è proprietà di Solskjaer, Paul è di Paul Pogba. Non si può possedere un essere umano già da molto tempo, sia nel Regno Unito che altrove. Spero che Solskjaer non voglia suggerire che Paul sia prigioniero. Sono un cittadino libero, posso pensare ed esprimere le proprie idee. Fino ad ora forse sono stato molto gentile con lui. Dovrebbe solo ricordare le cose che ha detto in estate a Paul. Penso che Solskjaer possa essere frustrato per diversi motivi e ora stia facendo confusione sui suoi problemi: credo altre cose di cui preoccuparsi. Almeno, se fossi in lui lo farei”, ha concluso il manager. Ormai è braccio di ferro fra le parti. Ulteriore frattura che agevola le pretendenti del centrocampista offensivo, le quali restano alla porta in attesa di sviluppi.

Leggi anche –> Calciomercato Lazio, Inzaghi: non solo la Juventus. L’allenatore conquista una big della Liga