Champions League, Barcellona-Napoli a porte chiuse: in arrivo la decisione

Champions League, Barcellona-Napoli a porte chiuse: in arrivo la decisione
Champions League, Barcellona-Napoli a porte chiuse: in arrivo la decisione

Mentre Valencia-Atalanta di domani, Getafe-Inter e Roma-Siviglia di giovedì si giocheranno a porte chiuse, c’è attesa per capire cosa ne sarà di Barcellona-Napoli, prevista mercoledì 18 marzo al Camp Nou, ritorno degli ottavi di Champions League. Al momento la partita è prevista a porte aperte, ma nei prossimi giorni potrebbe arrivare una decisione.

Barcellona-Napoli: rischio Camp Nou a porte chiuse

Secondo “L’Esportiu” il Segretario Generale del Ministero della Salute e degli Interni e l’Agenzia della Sanità Pubblica comunicheranno al Barcellona la decisione di giocare a porte chiuse la partita contro il Napoli. Questa la misura per prevenire rischi di contagio per Coronavirus. Scelta che sarebbe dovuta sia per il timore della diffusione del virus in Spagna (oltre 360 casi) sia per l’arrivo di 5mila tifosi provenienti da Napoli, senza contare le decine di addetti ai lavori tra giornalisti e operatori vari. A Barcellona è già stata rinviata la maratona cittadina, prevista il 15 marzo e spostata al 23 ottobre. Il club blaugrana, comunque, spinge per il “Camp Nou” a porte aperte per avere la spinta dei tifosi alla ricerca della qualificazione ai quarti.

Leggi anche – Calciomercato Napoli, agente Callejon: “De Laurentiis vuole rinnovare, ma manca l’accordo”

Leggi anche – Coronavirus, il calcio può fermarsi fino al 3 aprile: domani consiglio straordinario di Lega

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *