Benevento, Vigorito: “Se ci negano la promozione in Serie A, me ne vado”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39
Benevento, Vigorito: "Se ci negano la promozione in Serie A, me ne vado"
Benevento, Vigorito: “Se ci negano la promozione in Serie A, me ne vado”

La sospensione del campionato fino al 3 aprile e la proposta della FIGC di far giocare i playoff se non si riuscirà a finire la stagione irritano il presidente del Benevento, Oreste Vigorito. “Nell’ipotesi in cui dovessero negare al Benevento di salire in A, io cercherò di capire se tutto viene fatto in nome di un sacrificio generale” ha detto a Radio Punto Nuovo. “Se la decisione serve a premiare istanze di natura soggettiva per club che hanno maggiore rilevanza nazionale, il Benevento dovrà cercarsi un altro patron”.

“La salute è prioritaria, dobbiamo gestire il dopo”

Vigorito, presidente della squadra che sta dominando il campionato di Serie B e battendo tutti i record, non nega di certo che “la questione prioritaria è la salute dei cittadini”. Ma sottolinea: “Quel che mi vede critico sono le soluzioni che ci saranno quando tornerà la normalità”.

Le proposte di interrompere il campionato, cristallizzare la classifica e disputare playoff per la promozione, ha dichiarato, sono tutte “proposte fatte da chi ne ha interessi nel farlo”. Il presidente ha anche indicato la sua via per riavviare il calcio dopo la sospensione, quando la fase più preoccupante dell’emergenza sarà finita. “C’è bisogno di stilare due programmi uno in caso di non risoluzione del problema e uno in caso di ritorno alla normalità. Il riferimento al baratro è a tutta l’economia: contratti, sponsor, televisioni”.

Il programma dovrebbe servire a cancellare i dubbi.  “La Lega B vuole terminare questo campionato” ha concluso, “non è normale dopo 28 partite annullare i sacrifici economici, finanziari di una tifoseria, di una società, di una città”.

Leggi anche – Serie A, consiglio Figc: scudetto con i playoff e altre ipotesi per concludere campionato

Leggi anche –  Benevento, la pazza idea di Vigorito: “Potevo prendere Ibrahimovic”