La Uefa ha deciso, priorità ai campionati: le scelte su Champions ed Europa League

Uefa, gli scenari per Champions ed Europa League
Uefa, gli scenari per Champions ed Europa League

Giornata di riunioni per la Uefa e i 55 segretari delle federazioni nazionali europee. Il futuro del calcio è incerto a causa del Coronavirus, che ha costretto le massime cariche sportive a sospendere campionati e competizioni europee. Proprio sulla sistemazione dei calendari si è incentrato il meeting di oggi.

Negli scorsi giorni l’ipotesi più accreditata è stata quella di concludere i campionati nazionali, per poi dare spazio alla Champions e all’Europa League nei mesi estivi. Luglio e agosto sarebbero stati scelti per i due tornei più importanti per club, slittando l’inizio della stagione successiva di qualche settimana.

Uefa, le ipotesi su campionati e coppe

La Uefa avrebbe confermato quanto emerso dalle indiscrezioni: priorità ai campionati per poi concludere Champions ed Europa League in estate. A testimonianza di tale decisione il rinvio dei play off, per le nazionali che devono promuovere ancora quattro squadre all’Europeo del 2021, posticipato da giugno a settembre.

La Uefa ha deciso: Champions ed Europa League anche nel week end. Le date
Champions ed Europa League, le ipotesi della Uefa

Disputare le coppe nel mese di luglio e agosto resta dunque l’idea più quotata in queste ore, ma l’espansione del Coronavirus dovrà essere monitorata costantemente. In Italia, il governo prolungherà le misure restrittive fino al 13 aprile e non è possibile sapere da ora se saranno applicate ulteriori proroghe oppure no. Il futuro del calcio resta dunque incerto, nella speranza che tutte le ipotesi formulate possano presto concretizzarsi.

Uefa, le scelte sulle Nazionali e il Fair Play Finanziario

All’interno del comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito, la Uefa ha reso note le novità anche in merito alle Nazionali, ufficializzando la cancellazione del Campionato Europeo Under 17 e 19 per calciatori e calciatrici.

Proroghe importanti anche sul Fair Play Finanziario, come appare nella nota: “Il Comitato Esecutivo ha ribadito il suo pieno impegno nei confronti delle licenze dei club e del fair play finanziario e ha convenuto che le circostanze eccezionali attuali richiedono alcuni interventi specifici per facilitare il lavoro delle federazioni e dei club membri, concedendo più tempo per completare il processo delle licenze per club”.

“A causa della crescente incertezza generata dagli eventi straordinari in corso, il Comitato esecutivo ha anche deciso di sospendere le disposizioni in materia di licenze dei club relative alla preparazione e alla valutazione delle informazioni finanziarie future dei club. La presente decisione si applica esclusivamente alla partecipazione alle competizioni UEFA per club 2020/21“, si conclude il comunicato.

Leggi anche -> Champions ed Europa League a Ferragosto: la Uefa valuta un doppio calendario