Inter, denunciati 49 tifosi per violazione quarantena: l’episodio incriminato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08
Inter, denunciati 49 tifosi per violazione quarantena: l’episodio incriminato
Inter, denunciati 49 tifosi per violazione quarantena: l’episodio incriminato

E’ arrivata la denuncia per 49 tifosi dell’Inter, che sono stati sanzionati per la violazione delle norme di contenimento dell’epidemia da Coronavirus (altre due denunce anche per possesso di fumogeni). L’episodio è accaduto lo scorso 7 marzo, quando ci fu un raduno ad Appiano Gentile per sostenere l’Inter, che il giorno dopo avrebbe sfidato la Juventus nel match scudetto a Torino. L’assembramento era di complessivamente 350 persone, ed è avvenuto ad Appiano Gentile, vicino Como, dove l’Inter si allena presso il centro sportivo “Suning“.

Inter, denunciati 49 tifosi per violazione quarantena: l’episodio incriminato
Inter, denunciati 49 tifosi per violazione quarantena: l’episodio incriminato

Assembramento pro-Inter: denunciati 49 tifosi nerazzurri

Oltre ad essersi radunati senza alcun preavviso, i sostenitori nerazzurri hanno agito violando le norme del Decreto Legge del 23 febbraio 2020, che predisponeva il contenimento e la gestione dei primi sintomi dell’epidemia da Covid-19. I tifosi si sono ammassati formando un assembramento, senza utilizzare dispositivi di protezione e senza rispettare le distanze di sicurezza. I tifosi denunciati sono stati individuati grazie alle riprese effettuate dalla polizia scientifica della Questura di Como. Sono stati identificati e deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche – Coronavirus, primo protocollo sanitario per gli atleti: le linee guida

Leggi anche – Coronavirus, Burioni: “In Italia milioni di contagiati. I veri numeri”