Mancini chiama De Rossi e carica: “Nel 2021 possiamo vincere l’Europeo”

Mancini chiama De Rossi e carica: "Nel 2021 possiamo vincere l'Europeo"
Mancini chiama De Rossi e carica: “Nel 2021 possiamo vincere l’Europeo”

Roberto Mancini vuole essere “il ct che rivince l’Europeo con l’Italia dopo quello del 1968“. Per questo, ha spiegato a Sky Sport, il rinvio di un anno dovuto al coronavirus potrebbe trasformarsi in un’opportunità. “A noi può anche andare bene” ha detto, “perché abbiamo una squadra con tanti giovani, che potranno accumulare ulteriore esperienza. Se avessimo giocato quest’anno avremmo avuto delle possibilità, però c’erano squadre più avanti nel lavoro di ringiovanimento come la Francia”.

L’emozione di tornare in campo dopo tutti questi mesi di sospensione, ha assicurato, sarà ancora maggiore. E non dimentica nemmeno il proposito di organizzare una partita tra le nazionali azzurre maschile e femminile e una selezione di medici e infermieri.

Mancini: “Balotelli in azzurro? Dipende da lui”

Mancini chiama De Rossi e carica: "Nel 2021 possiamo vincere l'Europeo"
Mancini chiama De Rossi e carica: “Nel 2021 possiamo vincere l’Europeo”

Dal punto di vista tattico, l’Italia che ha in mente non si discosterà dalla strada tracciata nel cammino di qualificazione. Vuole una squadra propositiva, che non aspetta l’avversario. Qualcosa potrebbe cambiare negli uomini. “Se proprio vogliamo cercare un ruolo, sarebbe utile uno bravo e giovane dietro a Ciro Immobile e al Gallo Belotti” ha spiegato.

Parlando di centravanti, inevitabile una battuta su Mario Balotelli. “Mario ha qualità per essere uno dei migliori centravanti in assoluto, ma dovrebbe cercare di far di più. Anche quest’anno, a Brescia, non ha fatto tanto. La nostra speranza è di poterlo riavere come l’ho avuto io al Manchester City e siccome non è vecchio dipende da lui“. ha detto.

Il ct è soddisfatto dei centrocampisti della nuova generazione, che sanno verticalizzare e giostrare il palleggio corto. “Zaniolo è giovane e può ricoprire diversi ruoli Castrovilli sta facendo benissimo, è già stato con noi. Avere giocatori come lui e Barella è la nostra fortuna” ha dichiarato.

Infine, Mancini non esclude di riportare in azzurro, ma non da giocatore, un centrocampista della vecchia generazione, Daniele De Rossi. Si erano già incontrati, ha rivelato, con l’obiettivo di far entrare l’ex capitano della Roma nello staff della nazionale. “Ne avevamo parlato prima che andasse in Argentina, poi tutto è saltato. In futuro non si può mai sapere”.

Leggi anche – Coronavirus, la proposta di Mancini: un’amichevole Italia contro medici e infermieri