Napoli, Gattuso: futuro sospeso. Gli scenari possibili

Napoli, Gattuso: futuro sospeso. Gli scenari possibili
Napoli, Gattuso: futuro sospeso. Gli scenari possibili

La mazzata Coronavirus ha tramortito il mondo del calcio: tutto bloccato, con un sistema agonizzante che chiede di poter ripartire al più presto per non far crollare la terza industria del paese. Campionati e coppe ferme portano con sé strascichi per l’enorme indotto: migliaia di posti di lavoro a rischio e conseguenze a cascata su tutto il sistema. Tra i lavoratori “a rischio” non ci sono solo le persone comuni. Sospesi nel limbo le scadenze contrattuali di calciatori e allenatori, che vedono nel 30 giugno la fine dei loro accordi con le società. Nel Napoli, ad esempio, è in bilico la situazione dell’allenatore Rino Gattuso.

Arrivato a dicembre per sostituire l’esonerato Carlo Ancelotti, l’ex tecnico di Pisa e Milan ha firmato un accordo fino al 30 giugno, quindi di sei mesi. Per lui c’è un’opzione per proseguire con altre due stagioni, ma questa è a discrezione della società e non ci sono clausole automatiche per far scattare il rinnovo. Si parla di una ipotetica “clausola Champions”, ossia di rinnovo automatico in caso di qualificazione del Napoli alla massima competizione europea, ma in realtà non c’è nulla di sancito: si tratterebbe semplicemente della parola del presidente Aurelio De Laurentiis, che in ogni caso dovrebbe avere il valore di una firma.

Napoli, Gattuso: futuro sospeso. Gli scenari possibili
Napoli, Gattuso: futuro sospeso. Gli scenari possibili

Napoli, il futuro di Gattuso in mezzo a due clausole

Ma c’è una clausola anche Rino Gattuso: evidentemente, non avendo garanzie precise, anche il tecnico azzurro e il suo staff si è riservato la possibilità di liberarsi in modo univoco. Può farlo entro il 30 aprile di quest’anno, quindi tra pochi giorni. L’opzione serve a Gattuso per svincolarsi facilmente in caso di richieste da altre società, evidentemente con impegni più duraturi. Una postilla che il Napoli ha accettato, ma che non dovrebbe valere: la situazione del Coronavirus ha di fatto bloccato anche il mercato degli allenatori, e quindi a Gattuso non resta che aspettare la conferma da parte di De Laurentiis.

Tra i due ci sono stati già degli approcci: si è trattato di chiacchierate, avvenute alcune settimane fa. Il presidente del Napoli ha fatto capire di essere soddisfatto del lavoro dell’allenatore, ma pur subordinandolo ai risultati, vorrebbe proseguire con lui. Solo una stretta di mano, uno scenario aperto e confermato. Ma con la stagione attuale che non si sa come e quando terminerà, sarà difficile aspettare i risultati prima di confermare Gattuso: ecco perché una conferma basata su quanto fatto dal Napoli fino all’interruzione del campionato è lo scenario più probabile. De Laurentiis dovrebbe ritenere sufficienti per condizioni per un rinnovo: da capire cosa offrirà all’allenatore. Se una sola stagione oppure un biennale come il tecnico calabrese si aspetta.

Leggi anche – Calciomercato, il Real Madrid tenta il Napoli con uno scambio

Leggi anche – Calciomercato Napoli: da Gattuso a Mertens. Il punto sui rinnovi