Premier League, Southampton: ufficiale il taglio degli stipendi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37
Southampton, primo club di Premier a tagliare gli stipendi
Southampton, primo club di Premier a tagliare gli stipendi

Il Southampton è il primo club di Premier League ad aver reso ufficiale il taglio sullo stipendio dei giocatori. Attraverso un comunicato sul proprio sito, la squadra inglese ha reso nota la decisione presa da dirigenza e calciatori.

La decurtazione del salario è uno dei temi più caldi in queste settimane e le opinioni si alternano in rapida successione. In Italia, la Juventus ha già da tempo preso la decisione di ridurre la paga ai giocatori, così come è successo nel Barcellona, mentre Toni Kroos del Real Madrid ha dichiarato di essere contrario a tale scelta, nonostante il resto dei suoi compagni sembrerebbe aver trovato un accordo proprio nelle scorse ore.

Southampton primo club di Premier League a tagliare lo stipendio

Su questa falsa riga hanno iniziato a muoversi anche i club inglesi, ma in Premier League non c’era stata ancora nessuna squadra che avesse ufficializzato il taglio degli stipendi prima di oggi. E’ il Southampton ad aver agito per primo, come confermato nella nota sul proprio sito.

“Il consiglio di amministrazione, il manager, il suo staff tecnico e i giocatori della prima squadra hanno concordato di decurtare parte dei loro stipendi per i mesi di aprile, maggio e giugno, nel tentativo di proteggere il futuro del club, il personale che lavora al suo interno e la comunità che serviamo”.

Poi prosegue: “I nostri proprietari, il signor Gao e Katharina Liebherr, hanno messo in atto misure per garantire che tutto il personale continuerà a ricevere il 100% della retribuzione, pagata normalmente fino al 30 giugno. Qualsiasi decisione sul futuro oltre questa data verrà presa in anticipo, ma solo quando saranno note ulteriori informazioni. La situazione è in evoluzione e continueremo a monitorare e valutare l’impatto per il club nelle prossime settimane, prima di decidere qualsiasi ulteriore azione necessaria”.

Il comunicato ufficiale si conclude con una speranza per il futuro: “Nel frattempo, continueremo a preparare il nostro club per un ritorno in campo e ci assicureremo che, quando saranno al sicuro, saremo pronti a giocare e servire nuovamente il popolo di Southampton”.

#SaintsFC can detail measures it is taking as part of the club’s ongoing response to the coronavirus pandemic: https://t.co/1pMnaqFQMS

— Southampton FC (@SouthamptonFC) April 9, 2020

Leggi anche -> Kroos contro il taglio stipendi: “Si regalano soldi ai club”