Serie A, il parere degli allenatori: favorevoli e contrari alla ripresa

Serie A, la ripresa del campionato è sempre più un’incognita. In corso un braccio di ferro tra club e autorità. Intanto, gli allenatori sono divisi e c’è anche chi non si schiera

Antonio Conte, allenatore Inter
Gli allenatori favorevoli e contrari alla ripresa della Serie A

Mentre Lega e FIGC discutono con il Ministro Spadafora e le autorità sull’eventuale ripresa del campionato di Serie A, sempre più appesa a un filo, le opinioni degli allenatori in tal senso, non sono affatto univoche. La conferma arriva dall’editoriale del direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, pubblicato sull’edizione odierna del quotidiano romano.

Zazzaroni traccia i vari “schieramenti” tra favorevoli, prudenti, “confusi” e chi, invece, non si è ancora pronunciato. La maggioranza è per la ripresa degli allenamenti e del campionato con le dovute misure di sicurezza mentre tra gli astenuti spiccano due big.

Potrebbe interessartiSpadafora allontana la ripresa: “Si va verso una decisione a sorpresa”

Serie A, le opinioni degli allenatori

Stando all’editoriale di Zazzaroni, dal titolo “Muti alla Meta”, pubblicato a pagina 2 del Corriere dello Sport, gli allenatori favorevoli alla ripresa sarebbero Simone Inzaghi (Lazio), Pioli (Milan), Mihajlovic (Bologna), Liverani (Lecce), Fonseca (Roma), Gasperini (Atalanta), Juric (Genoa), De Zerbi (Sassuolo), Di Biagio (Spal), Zenga (Cagliari) e Gattuso (Milan).

Calciomercato, il Real Madrid tenta il Napoli con uno scambio

Qualche dubbio è stato espresso da Ranieri e Iachini, reduci dall’esperienza dei contagiati alla Sampdoria e alla Fiorentina e da D’Aversa (Parma). Incerto anche il parere di Gotti (Udinese), Lopez (Brescia) e Longo (Torino), quest’ultimi in linea con le opinioni dei rispettivi presidenti, Cellino e Cairo, propensi al no per la ripresa.

Non è arrivata – stando a Zazzaroni – una presa di posizione da parte di Conte e Sarri. Quest’ultimo, a parte una recente intervista a JTV, non ha rilasciato dichiarazioni da Juve-Inter dello scorso marzo. Lo stesso dicasi di Conte rimasto a bocca cucita da quasi due mesi. Tra i due c’è una lieve differenza. Mentre Agnelli si è espresso a favore della ripartenza, l’Inter non ha ancora preso posizione. Dubbi, incertezze, che verosimilmente ci trascineremo ancora per una settimana fino all’inevitabile decisione finale.

Leggi ancheSky e Dazn, braccio di ferro con la Lega: le richieste delle emittenti