Inter, un talento del Gent per il dopo Lautaro

L’Inter ha messo gli occhi sul ventenne Jonathan David del Gent, che ha sfidato anche la Roma in Europa League.

Inter, le strategie di mercato: un talento del Gent per il dopo Lautaro
Inter, le strategie di mercato: un talento del Gent per il dopo Lautaro

L’Inter studia le strategie per il mercato del futuro. Non c’è solo la questione Lautaro Martinez a tenere banco. Il destino dell’argentino, corteggiato dal Barcellona, tiene i tifosi con il fiato sospeso. La società, però, pensa anche a un nuovo colpo in entrata. Marotta Ausilio starebbero valutando anche Jonathan David, gioiellino del Gent. Statunitense di nascita, canadese di passaporto, l’attaccante classe 2000 ha segnato 23 gol in 40 partite, e ha aggiunto dieci assist.

Come rivelano i dati Wyscout, la media di 0.57 gol a partita è superiore alla stima degli expected goals ogni novanta minuti (0.42), segno di una notevole efficienza offensiva anche a fronte di una media di 2.33 tiri a partita. David, che può giocare anche da seconda punta o trequartista, ha completato, per ogni partita, oltre 30 passaggi e poco più di due dribbling sui quattro tentati.

Leggi anche – Inter, svolti i test medici per il Covid-19: l’esito dei tamponi

Inter, gli scenari dell’operazione David

Inter, gli scenari dell'operazione David
Inter, gli scenari dell’operazione David

Con questo rendimento, David ha già attirato l’attenzione della Roma Milan, di squadre della Premier League e della Bundesliga. Il Gent, di fronte a una pletora di pretendenti di tale prestigio, ha ribadito che non accetterà alcuna proposta al di sotto dei 25 milioni di euro. Anche perché David ha un contratto in scadenza nel 2023.

La richiesta rimane comunque elevata per un calciatore così giovane, e potrebbe scontrarsi con l’ambizione dello stesso David, che potrebbe essere tentato di mettersi alla prova in un campionato più competitivo di quello belga. Dal Canada, le impressioni che filtrano lasciano pensare alla possibilità di un suo addio la prossima estate. Marotta, comunque, osserva gli sviluppi. Perché una squadra che vuole lottare su più obiettivi ha bisogno anche di operazioni di lungo periodo.

Leggi anche – Inter, svolti i test medici per il Covid-19: l’esito dei tamponi