Eriksen, allenamento per beneficenza: l’ironia dei tifosi – VIDEO

Christian Eriksen annuncia su Instagram che mette all’asta una sessione di allenamento con lui per aiutare i bambini danesi. Tanti i commenti ironici, ma non sull’iniziativa o sui suoi obiettivi

Eriksen, allenamento per beneficenza: l'ironia dei tifosi - VIDEO
Eriksen, allenamento per beneficenza: l’ironia dei tifosi – VIDEO

Volete allenarvi con me? Allora andate a dare un’occhiata alla piattaforma Fodbolfonden che tiene un’asta online attiva fino al 30 maggio. Il ricavato dell’asta andrà ai bambini danesi meno fortunati. Raccogliamo il più possibile, facciamo la differenza“. Con questo messaggio sul suo profilo Instagram, il centrocampista dell’Inter Christian Eriksen ha spiegato come intende dare il suo contributo per la lotta al coronavirus in Danimarca.

Chi offrirà di più, potrà allenarsi per mezz’ora anche se a distanza, come impongono le norme sul distanziamento. Ma incontrare un vice-campione d’Europa rimane un’esperienza certamente unica, ed è anche un modo per far del bene. Quando si dice unire l’utile al dilettevole.

Leggi anche – “Eriksen, una delusione”, duro attacco di un ex leggenda dell’Inter

Eriksen: l’annuncio dell’asta, l’ironia dei tifosi

L’associazione Fodboldfonden ha lanciato l’asta attraverso il sito Bruun Rasmussen. Diverse le iniziative e i memorabilia presenti sul sito. Eriksen, per esempio, ha coinvolto il compagno di squadra Romelu Lukaku che ha messo in vendita la sua maglia indossata il 26 ottobre 2019 quando ha segnato un gol al Parma. Anche Vestergaard, Sancho e Haaland del Borussia Dortmund o il portiere del Leicester, il figlio d’arte Kasper Schmeichel, hanno messo a disposizione le loro divise per gli scopi benefici dell’associazione.

I tifosi dell’Inter, non abbastanza poliglotti da capire il messaggio in danese o comunque in vena di strappare una risata facile, hanno dell’innocua ironia in risposta all’annuncio su Instagram di Eriksen. Niente a che vedere, sia chiaro, con lo scopo dell’iniziativa. Ma con le belle ragazze che compaiono nel video della presentazione, spiegando l’idea e l’obiettivo dell’asta, in danese. Il pensiero di molti, pur nelle varie forme, è lo stesso: “Sono tutte per te quelle ragazze?”.

Leggi anche – Eriksen e la quarantena “senza pace”: ci mancava anche la.. polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *