Juventus, Rabiot viola le regole anti contagio: l’ “azzardo” del centrocampista

La Juventus dovrà ancora rimproverare Adrien Rabiot, sorpreso mentre concede un selfie a un piccolo tifoso contro il nuovo regolamento interno del club.

Rabiot Foto
Adrien Rabiot (Getty Images)

Rabiot finisce ancora al centro delle polemiche, stavolta per eccesso di altruismo. In questi tempi anche le società di calcio hanno dovuto prendere delle precauzioni a livello sanitario. Per esempio la Juventus, per evitare ogni minima possibilità di contagio, ha stilato nuove norme diffuse anche sul sito ufficiale.

Tra queste c’è il divieto assoluto di fermarsi con i tifosi, spesso presenti all’esterno del centro sportivo per aspettare i loro campioni. Una norma severa ma inevitabile in questo momento, soprattutto per il destino della Serie A che rimarrà sempre in bilico. Il gruppo squadra, specialmente i calciatori, non possono concedersi leggerezze a maggior ragione davanti alle telecamere come successo proprio al centrocampista francese.

Ti potrebbe anche interessare – Rabiot, tensione al rientro. Juventus infastidita

Rabiot si distrae e concede un selfie a un piccolo tifoso

Rabiot Tifoso
Rabiot Juventus (Getty Images)

Nella giornata di oggi, come ripreso dalle immagini di Sky Sport, Rabiot prima di entrare alla Continassa si è fermato con un piccolo tifoso. Un gesto istintivo e senza malizia ma il rischio può essere enorme. Tra l’altro l’ex giocatore del Psg era in macchina senza mascherina, al contrario del bambino e di suo papà che sono stati subito allontanati dalla sicurezza. Il contatto è stato di pochi secondi, prima che il centrocampista entrasse nel centro sportivo per prendere parte agli allenamenti.

In ogni caso Rabiot, dopo le critiche legate al rientro in Italia, si è fatto ancora notare per un altro episodio discutibile e contrario al regolamento interno della Juventus. Anche in questo caso il club bianconero non dovrebbe prendere gravi provvedimenti (al massimo una piccola multa), aspettando di chiudere definitivamente il rapporto in estate. Questo errore di distrazione non ha fatto altro che aggravare una situazione ormai compromessa.

Leggi anche – Juventus, Cristiano Ronaldo: parametri fisici migliori di quelli di marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *