Bundesliga: il Borussia Dortmund chiama, il Bayern Monaco risponde

Bundesliga, il Borussia Dortmund supera il Fortuna Dusseldorf con un gol all’ultimo minuto del solito Haaland. Non si ferma il Bayern Monaco che batte 2-1 il Borussia Monchengladbach. In coda, successi pesanti per Werder Brema e Union Berlino.

Bundesliga: il Borussia Dortmund chiama, il Bayern Monaco risponde
Bundesliga: il Borussia Dortmund chiama, il Bayern Monaco risponde

Il Borussia Dortmund tiene aperta la Bundesliga. Il solito Haaland, entrato dalla panchina, firma l’1-0 al 95′ contro il Fortuna Dusseldorf e rimanda alla prossima giornata il primo match point per il titolo del Bayern Monaco, che non molla e piega 2-1 il Borussia Monchengladbach.

Risale l’Eintracht Francoforte, che batte 4-1 l’Hertha a Berlino. Andre Silva supera Piatek nella sfida fra ex milanisti. Il Werder Brema torna a sperare con il 5-1 che inguaia il Paderborn ultimo. L’Union Berlino vince 2-1 a Colonia e raggiunge in classifica la formazione di Gisdol. Il Wolfsburg perde due punti con il Friburgo, che rimonta da 0-2 a 2-2.

Bundesliga, vincono Borussia Dortmund e Bayern

Bundesliga: il Borussia Dortmund frena, il Bayern Monaco vede il titolo
Bundesliga: il Borussia Dortmund frena, il Bayern Monaco vede il titolo

A Dusseldorf, il Fortuna parte senza Rouwen Hennings, uomo da 14 gol. Favre tirne Haaland in panchina, entrerà nel secondo tempo. Il Fortuna soffre ma tiene. Al 17′ Hakimi si divora il vantaggio al termine di un contropiede da manuale. Piszczek gioca la 250ma partita in Bundesliga. Nella rosa dei gialloneri, solo Marcel Schmelzer (257) e Mats Hummels (253) ne hanno di più. Si illude il Borussia al 65′ dopo il sinistro di Guerreiro, viziato però da un tocco di braccio. Lo 0-0 sembra definitivo, ma sull’ultimo pallone è perfetto il cross di Akanji, potente e letale il colpo di testa di Haaland da tre punti.

E’ una zampata di Goretzka a quattro minuti dal 90′ a decidere il 2-1 del Bayern Monaco sul Borussia Monchengladbach. Il suo sesto gol stagionale, tutti nei secondi tempi, valorizza il cross di Pavard e neutralizza gli effetti della rete di Haaland per la corsa al titolo. Per il Borussia la partita era iniziata con il clamoroso errore di Sommer, che favorisce l’1-0 di Zirkzee (26′), al quarto gol in appena 200 minuti in campo. Undici minuti l’autorete di Pavard aveva rimesso la gara in equilibrio, almeno fino al minuto 86.

Derby tra ex Milan a Berlino

Andre Silva festeggia con l'Eintracht Francoforte che batte l'Hertha Berlino di Piatek
Andre Silva festeggia con l’Eintracht Francoforte che batte l’Hertha Berlino di Piatek

Una doppietta di Andre Silva contribuisce al 4-1 dell’Eintracht a Berlino. L’Hertha rompe l’equilibrio a metà primo tempo con l’azione di forza dell’ex Milan Piatek, che sfonda per vie centrali e trova l’angolo sul primo palo. Ma con l’intervallo a un passo, l’Hertha resta in dieci: rosso diretto a Boyata che ferma Dost al limite dell’area. Proprio Dost pareggia al 51′ su torre di Andre Silva. L’ex Milan vince il suo “derby” con Piatek e ribalta la partita al 62′; da applausi il tap-in di tacco dopo una grande azione di Kamada. Con il tris di N’Dicka, la squadra di Hutter prende il largo.

Andamento bifronte in Wolfsburg-Friburgo. Per mezz’ora, la partita non ha storia. Il centravanti olandese Weghorst al 14′ firma il primo gol del pomeriggio. Al 22′ segna Ginczek, ma il gol viene annullato per fallo di mano. Nell’azione, però, Wieghorst subisce fallo. L’arbitro la rivede al VAR, concede il rigore che l’olandese trasforma. Anche Ginczek fa doppietta, ma di gol annullati, stavolta per tocco di mano. Il Friburgo accorcia al 43′ con il colpo di testa di Holer su assist di Grifo, e in avvio di ripresa pareggia: Casteels si oppone a Holer ma non al tap-in di Sallai.

-Nella sfida tra le ultime in classifica, crollo senza appello del Paderborn contro il Werder Brema. Gli ospiti, dop il rigore sbagliato da Rashica, al 20′ sblocca con il colpo di testa di Klaasen e non si ferma più. Raddoppia Osako (34′), gran destro al volo di Klaasen per il tris al 34′, poker a inizio ripresa di Eggestein sotto il diluvio. Il Werder coglie così una vittoria preziosa soprattutto per la misura, nella corsa alla salvezza, considerato che la differenza reti è decisiva in caso di arrivo a pari punti in Bundesliga. Gol della bandiera di Sabiri, prima del diagonale mancino di Fullkrug.

Leggi anche – Bundesliga: Bayern Monaco, poker al Bayer Leverkusen – video highlights

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *