Milan: Jovic è il primo obiettivo, ma c’è un ostacolo

Il primo obiettivo per l’attacco è Luka Jovic. Ma ci sono due ostacoli per i rossoneri 

Milan: Jovic è il primo obiettivo, ma c'è un ostacolo (Getty Images)
Milan: Jovic è il primo obiettivo, ma c’è un ostacolo (Getty Images)

Il Milan, reduce dall’eliminazione in semifinale di Coppa Italia, continua a lavorare in vista del futuro. A partire dal prossimo anno i rossoneri daranno il via ad un nuovo progetto. I cambiamenti saranno diversi, a partire dalla panchina, dove, salvo clamorosi dietrofront, Ralf Rangnick prenderà il posto di Stefano Pioli. In settimana, l’ad Gazidis si è recato a Milanello per parlare con squadra e allenatore. Il dirigente sudafricano, oltre a ribadire la solidità economica della società, avrebbe sottolineato che i prossimi mesi saranno un banco di prova per tutti. Nonostante ciò, però, la sensazione è che, a prescindere da come finirà la stagione del Milan, il destino di Stefano Pioli sia già segnato.

Leggi anche -> Milan, Bennacer: dalla Francia svelato il retroscena sulla clausola

Milan, Jovic è l’alternativa a Ibra

Milan, Jovic alternativa a Ibra (getty images)

Al di là della questione allenatore, nelle ultime settimane il Milan è alle prese anche con un’altra grana: il futuro di Zlatan Ibrahimovic. Le incomprensioni tra società e giocatore sono alla luce del giorno. Le tensioni sarebbero sorte a seguito dell’allontanamento di Zvonimir Boban. Il croato, infatti, è stato una delle figure chiave per il ritorno dello svedese al Milan. Il suo addio avrebbe infastidito l’ex attaccante dei Los Angeles Galaxy al punto da spingerlo a mettere in dubbio la bontà del progetto rossonero.

Visto il possibile addio di Ibra, il Milan avrebbe iniziato a guardarsi intorno alla ricerca di una valida alternativa. In cima alla lista dei desideri del club rossonero ci sarebbe la giovane stella del Real Madrid, Luka Jovic. In questa prima stagione con i Blancos, il serbo non ha emozionato. Nonostante ciò, però, il Milan vede in lui del potenziale. Il suo acquisto potrebbe rivelarsi più complicato del previsto. Il primo scoglio, infatti, potrebbe essere l’ingaggio. Attualmente il giocatore percepisce circa 5 milioni di euro all’anno. Difficilmente il Milan sarà disposto a garantirgli lo stesso stipendio in caso di acquisto. L’altro nodo, poi, potrebbe essere l’elevata valutazione che ne fa il Real. Il cartellino del giocatore, infatti, è valutato ben 45 milioni di euro. I rossoneri per rendere la trattativa più abbordabile, starebbero pensando ad un prestito (oneroso) biennale, con diritto di riscatto fissato attorno ai 35/40 milioni di euro.

Leggi anche -> Milan, idea Grujic: sfida alla Lazio per il centrocampista

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *