Aston Villa-Sheffield: clamoroso gol non segnalato dalla Goal Line Technology – Foto

Clamoroso errore nel primo tempo della sfida tra Aston Villa e Sheffield United. Il portiere dei padroni di casa si porta il pallone in porta, ma la Goal Line Technology non interviene.

La Premier League riparte nel segno delle polemiche. Anche il VAR tradisce nella prima sfida di campionato dopo il lockdown. L’episodio avviene al 41′ del primo tempo del match tra Sheffield United e Aston Villa.

Gli ospiti attaccano e Norwood traccia un cross diretto verso il primo palo. Il portiere dell’Aston Villa, Nyland, non lo trattiene e di fatto si trascina il pallone al di là della linea. Lo trattiene in presa, ma è visibilmente dentro la porta, con tutto il corpo.

I calciatori dello Sheffield United, convinti di essere passati in vantaggio esultano. Ma non è così. L’arbitro è Michael Oliver, lo stesso di Real Madrid-Juventus, che Buffon accusò di avere un bidone dell’immondizia al posto del cuore per il rigore assegnato a tempo scaduto  alle merengues che cancellò i sogni di rimonta della squadra di Allegri.

Leggi anche – Serie B, Empoli infuriato: gol annullato, ma il pallone supera la linea – FOTO

Goal Line Technology in tilt: le immagini

Oliver fa segno ai calciatori che il suo orologio, collegato ai sensori della goal line technology, non ha vibrato. E non convalida la rete. Nonostante l’errore, non c’è nemmeno l’intervento del VAR, e questo fa scattare il tecnico dello Sheffield, Chris Wilder, che si avvicina a Oliver per chiedere spiegazioni. Ma invano. La rete non viene assegnata.

I tifosi hanno immediatamente protestato, manifestando la propria rabbia sui social network per un episodio destinato a creare un precedente. Perché, in questo caso, a fronte di un possibile malfunzionamento o di un qualsiasi fattore che non ha attivato i sensori, non c’è stato l’intervento chiarificatore del VAR?

Gli appassionati inglesi rimangono perplessi e non lo nascondono.

Leggi anche – Collina ridimensiona il VAR: “Una macchina non arbitra” La sua proposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *