Premier League: il Manchester City piega l’Arsenal, disastroso Luiz

Il Manchester City riparte in Premier League e batte l’Arsenal 3-0. Disastroso David Luiz che entra dalla panchina ma provoca un gol e un rigore e si fa espellere

Coppa Italia, Spadafora esulta: "Forza Napoli", il Ministro scatena i tifosi sui social
Coppa Italia, Spadafora esulta: “Forza Napoli”, il Ministro scatena i tifosi sui social

E’ un incubo la ripresa del campionato per David Luiz che entra dalla panchina, provoca il primo gol del Manchester City, causa il rigore del secondo e viene espulso. La squadra di Guardiola batte così l’Arsenal 3-0, segnano Sterling, De Bruyne e Foden. Mikel Arteta subisce la sua prima sconfitta da tecnico dei Gunners. L’Arsenal incassa invece la sesta di fila contro i Citizens. E’ la più lunga serie negativa contro uno stesso avversario in prima divisione nella storia del club dalle sette consecutive contro Ipswich Town tra il 1974 e il 1977.

La partita dell’Arsenal si complica subito. Arteta deve adattare la squadra visti i due infortuni nei primi venti minuti. Si fa male subito Xhaka, che esce in barella: dentro Ceballos. Poi al 24′ Mari si arrende per un infortunio al polso e lascia il posto a David Luiz. Sarà un cambio decisivo… per il Manchester City.

I Citizens, poco reattivi nella prima mezz’ora, preoccupati più di rispettare le posizioni che di pressare per recuperare il pallone, iniziano ad accelerare. Sterling al 34′ brucia Bellerin, ma Leno respinge poi si ripete un minuto dopo su David Silva: libera Ceballos.

Leggi anche – Premier League, Danjuma confessa: “Io arrestato per errore”, l’accusa

Premier League, David Luiz da record negativo

Premier League, David Luiz da record negativo
Premier League, David Luiz da record negativo

I Gunners, colpiti, affondano al 47′, al tramonto del primo tempo. De Bruyne si conferma il recordman in Premier League per assist, completati e attesi, e per occasioni create. Il cross del belga non è il migliore della sua carriera, ma tanto basta visto l’errore di Luiz, completamente fuori tempo. Sterling ringrazia, incrocia, e diventa il primo giocatore a segnare un gol nella prima divisione inglese a giugno dai tempi di Walter Rickett dello Sheffield United contro lo Stoke.

La giornata disastrosa di Luiz prosegue anche in avvio di secondo tempo. Mahrez lo supera in area, il brasiliano lo stende e viene espulso, De Bruyne raddoppia dal dischetto. Secondo quanto rivela l’agenzia Opta, Luiz è il primo dopo Carl Jenkinson del West Ham nel 2015, a commettere un errore che porta al gol gli avversari, concedere un rigore e farsi espellere nella stessa partita in Premier League.

Ma nessuno era più riuscito a infilare questi stessi errori in un singolo match subentrando dalla panchina nei primi cinque campionati europei dal 2011: l’ultimo era stato Iván Córdoba dell’Inter contro il Brescia. C’è spazio anche per Foden che chiude i giochi al 91′.

Leggi anche – Aston Villa-Sheffield: clamoroso gol non segnalato dalla Goal Line Technology – Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *