Salvini attacca De Luca, che bordata per i festeggiamenti post Napoli-Juve

Ospite a Mattino 5, Matteo Salvini commenta le immagini dei festeggiamenti dei sostenitori del Napoli dopo il successo della squadra di Gattuso in Coppa Italia

Salvini attacca De Luca, che bordata per i festeggiamenti post Napoli-Juventus (Getty Images)
Salvini attacca De Luca, che bordata per i festeggiamenti post Napoli-Juve (Getty Images)

Dopo sei anni di digiuno, ieri sera, allo Stadio Olimpico di Roma, il Napoli è tornato a trionfare. La squadra allenata da Gennaro Gattuso ha superato la Juventus ai calci di rigore, aggiudicandosi così la 73.a edizione della Coppa Italia. Per i partenopei si è trattato del sesto successo in questa competizione. Il giorno prima della finale, l’allenatore del Napoli, ai microfoni di Rai Sport aveva detto: “Vogliamo regalare una gioia ai nostri tifosi”. E così è stato. Dopo il rigore realizzato da Arkadiusz Milik (quello che ha regalato la vittoria agli azzurri), il popolo napoletano non ha saputo trattenersi. E come testimoniato dalle immagini trasmesse dalla Rai nel post-partita, moltissime persone si sono riversate in strada festeggiando il successo senza curarsi troppo delle misure di sicurezza varate dal governo al fine di contenere la diffusione del Covid-19.

Leggi anche -> “Tifosi del Napoli sciagurati”, il prof Guerra condanna le feste per Coppa Italia

Napoli, Salvini commenta i festeggiamenti: “Mi chiedo dove fosse de Luca”

Napoli Guerra
Napoli Tifosi (Getty Images)

All’indomani dell’accaduto, diverse sono state le reazioni di esperti e politici. Il primo a mostrare tutto il suo dissenso è stato Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’OMS. Ai microfoni di Agorà su Rai 3, l’esperto non ha usato mezzi termini, definendo i sostenitori del Napoli “sciagurati“. Il membro dell’OMS ha dichiarato stizzito: “In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”. Poi, Guerra ha proseguito riportando alla mente Atalanta-Valencia, e di quanto quella partita ha pesato sul computo finale dei contagi: “Non vorrei che si ripetesse proprio ora, che il Comitato Tecnico Scientifico ha cercato di accogliere le proposte del Figc per non limitare del tutto il gioco del calcio, come da scienza e coscienza medica sarebbe suggerito”.

A fargli eco, poi, è stato il leader della Lega, Matteo Salvini. Ospite a Mattino 5, l’ex Ministro degli Interni, ha commentato così l’episodio: “Di fronte ai festeggiamenti di ieri visti a Napoli mi chiedo dove fosse De Luca. Sono contento per Gattuso e per il Napoli, ma qualcosa non ha funzionato. Hanno rotto le scatole a me per i miei selfie con le persone e ieri c’era qualche migliaio di tifosi”. Il riferimento di Salvini è lampante. Nei giorni scorsi, il leader della Lega è stato oggetto di diversi attacchi per essersi mostrato, durante la manifestazione organizzata dal centrodestra in occasione della Festa della Repubblica, incurante delle misure di distanziamento sociale, non sottraendosi ai tanti selfie richiesti dai suoi sostenitori.

Salvini, dunque, si chiede perché non siano state sollevate le stesse polemiche anche per questo episodio. Ma soprattutto perché  il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, non sia intervenuto. Proprio lui che durante il lockdown è stato uno dei più fermi, minacciando più volte di chiudere la Campania qualora le Regioni del nord avessero deciso di allentare le misure di sicurezza.

Leggi anche -> Napoli, i tifosi festeggiano la Coppa Italia: il racconto della serata | VIDEO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *