Nicola Savino a Sky Sport: “Ci vorrebbe un dj”, la diatriba su Twitter

Nicola Savino pungola Sky Sport. Un disappunto ironico su Twitter da parte del noto dj per stimolare l’emittente a migliorare l’audio pre-registrato dei tifosi durante le partite. La diatriba social nel corso di Inter-Sampdoria.

Nicola Savino dice la sua sul doppio audio di Sky (Getty Images)
Nicola Savino dice la sua sul doppio audio di Sky (Getty Images)

Riprende il campionato e si riaccendono, per quanto possibile, anche gli entusiasmi dei tifosi che stavolta allo stadio non possono tornare: motivi precauzionali. Allora, se la pandemia costringe a rimanere sul divano, tanto vale vedere la partita con stile. Sky, infatti, per ovviare all’assenza del pubblico, ha proposto un doppio audio per ciascuna partita in programmazione in cui è possibile ascoltare i “rumori” del pubblico come se ogni stadio fosse pieno. Un espediente pre-registrato per far sentire – è il caso di dirlo – i tifosi nostalgici dei seggiolini e dell’aria che si respira sugli spalti e in curva meno spesati.

Nicola Savino a Sky Sport: tweet ironico durante Inter-Sampdoria

Nicola Savino e il suggerimento a Sky Sport (Getty Images)
Nicola Savino e il suggerimento a Sky Sport (Getty Images)

C’è chi, tuttavia, perso ci si sente ugualmente: non basta un doppio audio a lenire la nostalgia di quello che per molti è un vero e proprio rituale pagano senza il quale si sentono persi. Allora ci si mettono anche i tifosi illustri a “sbattere i pugni sul tavolo”. Il noto dj Nicola Savino, celebre tifoso interista, commenta così su Twitter: “Per noi tossici dello stadio, Sky propone l’effetto pre-registrato del pubblico in sottofondo. A me piace, ma gli do voto 6. Ravviva, ma si può fare anche meglio: esultanza al gol, cori, applausi, fischi. Ci vuole un dj, cribbio”. Il conduttore radiofonico e showman, che proprio durante la quarantena ha tirato su il morale degli italiani con i suoi djset social-casalinghi, tra il serio e il faceto, ha messo in evidenza lo strano impatto che questo artificio ha creato nelle giornate e nella mente degli spettatori. A chi, in Rete, ha chiesto a Savino se volesse candidarsi gli è stato risposto così: “A vent’anni sarei stato bravissimo: curva, radio e discoteca”.

Leggi anche – Inter, Conte e il club divisi sull’erede di Lautaro: lo scenario

Un suggerimento, al team di Sky Sport Italia, che sicuramente farà riflettere: quella del conduttore de “Le Iene” è una sottolineatura che magari hanno fatto in molti nell’ambito privato durante una partita piuttosto che un’altra, ma il ‘disappunto’ del dj di Via Massena aprirà dei varchi – diciamo così – nelle possibilità di miglioramento tecnico che certamente potrebbero ancor di più sorprendere gli abbonati. Del resto, dalle parti di Rogoredo, tutto fa spettacolo: persino le “urla” di supporters urlanti in uno stadio apparentemente vuoto. Specialmente se dovesse mai regolarle in consolle proprio Nicola Savino.

Leggi anche – Sergio Sylvestre e la gaffe dell’inno: “Non mi sono dimenticato le parole”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *