Inter, Conte e il club divisi sull’erede di Lautaro: lo scenario

L’Inter è già a lavoro per trovare l’erede di Lautaro Martinez. La dirigenza e Antonio Conte, però, avrebbero espresso due volontà differenti, creando una “spaccatura” in vista del calciomercato

Lautaro Martinez, divergenze per il suo erede (Getty Images)
Lautaro Martinez, divergenze per il suo erede (Getty Images)

Nella prossima stagione Lautaro Martinez potrebbe giocare con la maglia del Barcellona. Il possibile trasferimento dell’attaccante in Spagna avrebbe convinto l’Inter a cercare da subito un suo erede, così da portarsi in vantaggio in vista del calciomercato di settembre. I  nerazzurri aspettano l’offerta di 111 milioni di euro da parte dei blaugrana entro il 7 luglio, così da poter ufficializzare la buona riuscita della trattativa. Con i soldi incassati dal pagamento della clausola rescissoria, la dirigenza interista si fionderà sul sostituto.

Secondo il Corriere dello Sport, però, all’interno della società si sarebbe creata una “spaccatura” per il nome del successore. La preferenza del club non coinciderebbe con quella dell’allenatore, Antonio Conte, generando un testa a testa interno che dovrà essere concluso con il raggiungimento di un accordo per il bene della squadra.

Potrebbe interessarti anche: Kumbulla, il punto sulla trattativa: Inter e Juve avanti tutta

Inter, i nomi per il post Lautaro: le preferenze del club e di Conte

Aubameyang, uno dei possibili eredi di Lautaro (Getty Images)
Aubameyang, uno dei possibili eredi di Lautaro (Getty Images)

La dirigenza spingerebbe per Pierre-Emerick Aubameyang dell’Arsenal. Autore di 20 gol in questa stagione, il classe ’89 (compirà domani 31 anni) è in scadenza di contratto con i Gunners, che non potranno chiedere cifre troppo elevate per il suo trasferimento. Proprio l’aspetto economico è una delle principali ragioni per la quale la società vorrebbe tentare il colpo. L’ex Borussia Dortmund, però, non convincerebbe Conte.

Il tecnico leccese punterebbe ad Andrea Belotti, un attaccante più abile spalle alla porta e propenso al sacrificio tattico. L’attaccante del Torino avrebbe già dato la sua disponibilità per trasferirsi in nerazzurro e bisognerà trovare quindi un accordo all’interno dell’Inter prima di procedere all’offerta. Il presidente granata, Urbano Cairo, valuta il “Gallo” almeno 60 milioni di euro, da qui la possibilità che nella trattativa vengano inserite delle contropartite come Gagliardini, Nainggolan o Pinamonti per alleggerire l’esborso.

Leggi anche -> Inter, Lautaro inesistente con il Napoli: la testa è già al Barcellona?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *