Perisic, stallo tra Inter e Bayern Monaco: riscatto difficile, le ragioni

Ivan Perisic potrebbe non essere riscattato dal Bayern Monaco e la trattativa con l’Inter è entrata in una fase di stallo 

Perisic, si complica l'affare Inter-Bayern Monaco (Getty Images)
Perisic, si complica l’affare Inter-Bayern Monaco (Getty Images)

Resta ancora incerto il destino di Ivan Perisic, arrivato in prestito al Bayern Monaco all’inizio di questa stagione per decisione del nuovo allenatore dell’Inter, Antonio Conte. Il 31enne croato è riuscito a vincere la Bundesliga con i bavaresi, ma non proprio da protagonista. Sono stati 1515 i minuti giocati dall’ex nerazzurro, il corrispettivo di circa 17 partite intere, con un bottino totale di 6 reti e 9 assist.

Solamente 15 volte, però, ha fatto parte della formazione titolare e un infortunio alla caviglia l’ha tenuto fuori dal campo tra febbraio e marzo, prima del lungo lockdown che gli ha permesso di recuperare la condizione fisica e tornare nuovamente a disposizione di Hans Flick. Alti e bassi che l’hanno reso una riserva, probabilmente troppo cara per le casse del Bayern che ora riflette sulla possibilità di riscattarlo o meno.

Potrebbe interessarti anche: Inter, Perisic in bilico: l’offerta dei bavaresi per il croato

Perisic, niente accordo tra Inter e Bayern Monaco: il motivo

Perisic, difficile il riscatto del Bayern Monaco (Getty Images)
Perisic, difficile il riscatto del Bayern Monaco (Getty Images)

L’accordo economico è proprio il nodo che divide Inter e Bayern Monaco. I nerazzurri chiedono infatti 15 milioni di euro per riscattare Perisic, ai quali i tedeschi ne devono aggiungerne altri 10 di ingaggio. Secondo i colleghi tedeschi di Sky Sport, la cifra sarebbe eccessiva e spingerebbe i bavaresi a rinunciare alla trattativa.

Antonio Conte potrebbe quindi ritrovarsi nuovamente in rosa un giocatore poco adatto al suo stile di gioco e ormai uscito dal progetto Inter costruito durante questa stagione. L’amministratore delegato Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio dovranno quindi impegnarsi per trovare una nuova destinazione all’esterno d’attacco croato, nel caso in cui non si riuscisse a raggiungere la fumata bianca con il Bayern.

Leggi anche -> Inter, Hakimi al CONI per l’idoneità: la giornata del nuovo acquisto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *