Lazio-Milan: dominio rossonero con Calhanoglu, Ibra e Rebic. Juve a +7

Il Milan vince e convince. Tre punti preziosi per i rossoneri che scavalcano momentaneamente il Napoli al sesto posto e si portano a -2 dalla Roma. Brutta battuta d’arresto per la Lazio 

Lazio-Milan, dominio rossonero con Calhanoglu, Ibra e Rebic. Juve a +7 (Getty Images)

Il Milan supera la Lazio 3-0 e scavalca momentaneamente il Napoli al sesto posto. Una partita senza storia. La squadra di Pioli domina dal primo all’ultimo minuto, portando a casa tre punti preziosi. Ad aprire le danze è Hakan Calhanoglu al 23′ del primo tempo (decisiva la deviazione di Parolo). Dopo nove minuti i rossoneri beneficiano di un calcio di rigore (fallo di mano di Radu sul cross di Saelemaekers). Sul dischetto si presenta Ibrahimovic che, con freddezza, non sbaglia. Il 3-0 arriva nella ripresa con il solito Ante Rebic (subentrato a inizio secondo tempo al posto di Ibra). Una vittoria che dà morale ai rossoneri e che conferma quanto di buono fatto vedere in queste ultime settimane (Spal a parte). Brutta battuta d’arresto, invece, per la Lazio. Complice le assenze, i biancocelesti sono apparsi a corto di idee, mai incisivi. Decisamente una prestazione al d sotto delle aspettative per i ragazzi di Inzaghi. Una sconfitta, questa, che rischia di essere decisiva per la corsa Scudetto. Ora, infatti, la Juve è distante 7 punti.

leggi anche -> Serie A, highlights Lazio-Milan: gol e sintesi partita – VIDEO

Lazio-Milan 0-3, il racconto del match

Lazio-Milan 0-3 (Calhanoglu 23′, rig. Ibrahimovic 34′, Rebic 59′)

90+2′- l’arbitro fischia la fine del match: Lazio-Milan 0-3

90+2′- il Milan tiene palla nei pressi dell’area avversaria

90+1′- ci saranno 2′ di recupero

88′- Lazio pericolosa: torre di Acerbi, la palla finisce sui piedi di Parolo che scarica al limite per Vavro. Il difesnore serbo calcia di prima intenzione con il destro. Il suo tentativo termina alto sopra la traversa

87′- destro a giro di Cataldi dal limite: palla a lato non di molto

86′- sostituzione per il Milan: finisce la partita di Kessiè, al suo posto entra Biglia

85′- Luis Alberto cerca una verticalizzazione per Adekanye, palla imprecisa. Donarumma blocca in uscita

82′- cartellino giallo per Paquetà

80′- che occasione per il Milan: Bennacer inventa per Theo Hernandez, il francese si libera bene e, a tu per tu con Strakosha, calcia clamorosamente a lato

80′- Adekanye viene fermato in fuorigioco: calcio di punizione per i rossoneri

77′- cartellino giallo per Lukaku

75′- buono spunto sulla sinistra di Rebic che si libera con una giocata di Vavro e la mette in mezzo, Cataldi è ben posizionato e allontana

71′- doppio cambio per i rossoneri: dentro Calabria e Krunic, fuori Conti e Bonaventura

71′- intervento duro di Romagnoli su Lukaku: il direttore di gara lo grazia

68′- Milan vicino al gol: Rebic scambia con Theo che entra in area e, a tu per tu con Donnarumma, calcia con il sinistro. Il portiere biancoceleste respinge con il piede

67′- altra sostituzione per la Lazio: fuori Milinkovic-Savic, dentro Anderson

65′- Lazio pericolosa con Milinkovic-Savic: il serbo riceve al limite e calcia con il destro. Palla lontanissima dalla porta di Donnarumma

64′- cambio per la Lazio: Cataldi prende il posto di Correa

59′- GOOOL! Il Milan cala il tris con Rebic. Imbucata vincente di Bonaventura per il croato che, tutto solo, si aggiusta la palla sul destro e lascia partire un tiro piazzato che non lascia scampo a Strakosha

59′- Milan insidioso con Bonaventus: cross tagliato dalla destra di Conti per il numero 5 che si inserisce bene e colpisce di testa. La sfera esce di qualche metro alla destra di Strakosha

56′- occasione Milan: Bonaventura prova a superare Strakosha con un destro dai 20 metri sul primo palo. La palla esce di poco sulla sinistra

56′- doppio cambio per la Lazio: fuori Jony e Radu, dentro Lukaku e Vavro

52′- Gol annullato alla Lazio! Luis Alberto vede l’avanzata di Lazzari sulla destra e lo serve. Il terzino biancoceleste entra in area e, a tu per tu con Donnnarumma, non sbaglia. Al termine dell’azione però l’assistente alza la bandierina per segnalare il fuorigioco del numero 29

50′- risponde il Milan con Kessié: l’ivoriano ci prova con un sinistro dal limite. Strakosha blocca senza problemi

49′- ancora Lazio pericolosa: Adekanye vede la sovrapposizione di Correa sulla sinistra e lo serve, l’argentino controlla e calcia da posizione defilata. Donarumma blocca in due tempi

48′- Lazio in avanti: palla al limite per Correa, l’argentino calcia di prima intenzione con il destro. La palla esce di qualche metro sulla sinistra

47′- sostituzione anche per il Milan: Ibrahimovic lascia il posto a Rebic

46′- cambio per la Lazio: fuori Leiva, dentro Adekanye

46′- si riparte

Lazio-Milan. I primi 45′ si chiudono con i rossoneri avanti 2-0. Dopo una prima fase di studio, al 23′, il Milan sblocca il match con un destro dai 20 metri di Calhanoglu. Decisiva la deviazione di Parolo che mette Strakosha fuori causa. Al 34′ il direttore di gara concede un penalty alla squadra di Pioli per un fallo di mano di Radu su cross di Salemaekers. Dagli undici metri va Ibrahimovic che realizza con il brivido. Il portiere della Lazio, infatti, intuisce ma non riesce a trattenere.

45’+2′- fine primo tempo: Lazio-Milan 0-2

45+1′- occasione Lazio: cross basso dalla sinistra di Patric, Parolo appoggia all’indietro per Luis Alberto che, senza pensarci due volte, calcia di prima intenzione con il destro. La palla esce di un soffio sulla sinistra

45′- ci saranno 2′ di recupero

44′- Donnarumma anticipa Milinkovic con un uscita provvidenziale

44′- spunto di Bennacer sulla destra, l’algerino si allunga troppo la palla

42′- Lazzari cerca un compagno nel mezzo, palla messa fuori dalla difesa rossonera

38′- calcio d’angolo per la Lazio: palla allontanata dal colpo di testa di Ibra

37′- cambio forzato per il Milan: fuori Calhanolgu (problema muscolare), dentro Paquetà

34′- GOOOL! Il Milan raddoppia con Ibrahimovic. Strakosha intuisce ma non riesce a trattenere

33′- calcio di rigore per il Milan! Fallo di mano di Radu sul cross di Saelemaekers 

31′- Gol annullato al Milan! Cross morbido dalla destra di Conti, Ibrahmovic si ibera bene della marcatura di Patric e, tutto solo, insacca in rete con il destro. Al termine dell’azione, però, l’assistente alza la bandierina per una posizione irregolare dello svedese

29′- Jony cerca Milinkovic nel mezzo, Kessiè fa buona guardia e libera l’area

27′- Bonaventura ferma Corre ai maniera irregolare: punizione per la Lazio

23′- GOOOL! Il Milan passa in vantaggio con Calhanoglu. Il trequartista turco beffa Strakosha con un destro dai 20 metri. Decisiva la deviazione di Parolo

21′- calcio di punizione per la Lazio dai 20 metri: il destro a giro di Milinkovic termina debolmente tra le mani di Donnarumma

20′- Lazio insidiosa: cross basso dalla sinistra di Jony, sulla palla si avventa Correa che, da due passi, manca clamorosamente il tap-in vincente

18′- Bennacer cerca Calhanoglu in area, palla imprecisa

15′- fallo di Milinkovic su Kessié: si riprenderà con una punizione per il Milan

12′- altro cross nel mezzo di Lazzari, palla messa fuori da Romagnoli

10′- buona discesa sulla destra di Lazzari che, giunto sul fondo, lascia partire un cross. Palla troppo sul portiere. Donnarumma blocca senza problemi

7′- Ibra cerca Kessié al limite, l’ivoriano tenta l’incursione in area con un controllo a seguire, ma viene chiuso da un avversario

5′- calcio d’angolo per la Lazio: la difesa rossonera libera l’area

4′- calcio di punizione per la Lazio sull’out di sinistra: il cross di Luis Alberto viene deviato in corner

2′- Luis Alberto cerca l’imbucata per Correa, Conti legge l giocata in anticipo e allontana il pericolo

1′- si parte!

21:43- Lazio e Milan fanno il loro ingresso in campo

21:40- queste le parole del ds del Milan, Frederic Massara, ai microfoni di Dazn nel pre-partita: “Ibrahimovic? Dobbiamo affrontare una partita alla volta, la presenza di Ibra è importante siamo felici di recuperarlo e siamo felici di averlo in questo finale di campionato. Ci darà un contributo decisivo. Spal pensavamo e speravamo di vincerla, le partite vanno giocate, e dopo 20′ la possibilità di recuperare lo 0-2 diventava anche un buon risultato. L’aspetto fisico sarà determinante per terminare bene questa stagione anomala”

21:35- Formazione ufficiale Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Parolo, Jony; Luis Alberto; Correa. All. S. Inzaghi

21:35- Formazione ufficiale Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Conti, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Bonaventura, Calhanoglu; Ibrahimovic. All. Pioli

Lazio-Milan, sarà questo il secondo big match della 30.a giornata di Serie A. I padroni di casa non possono sbagliare. Da qui a fine stagione, per i ragazzi di Inzaghi ogni partita sarà una finale. Per mantenere vive le speranze di conquista dello Scudetto, i biancocelesti non hanno alternative: devono vincere. La Lazio è reduce da due vittorie consecutive. Tuttavia, sia contro la Fiorentina, che contro il Torino, i capitolini hanno mostrato di non essere al meglio. La brillantezza di qualche mese fa è un lontano ricordo. Là dove non arrivano le gambe, però, arriva il cuore. E le prestazioni offerte nelle ultime due partite ne sono una dimostrazione. Due rimonte figlie del carattere, delle determinazione, della voglia di continuare a coltivare un sogno che fin quando l’aritmetica dira che sarà possibile, i biancocelesti continueranno a inseguire senza timore.

Contro il Milan, però, Inzaghi dovrà fare i conti con le assenze. Il tecnico della Lazio, infatti, dovrà fare a meno del suo uomo migliore: Ciro Immobile. L’attaccante è stato squalificato per un turno a seguito del cartellino giallo rimediato contro il Torino (era diffidato). Oltre a lui, Inzaghi dovrà rinunciare anche a Caicedo (anche lui squalificato). Poi saranno assenti i soliti Lulic, Luiz Felipe e Marusic.

Poi c’è il Milan. Dopo la preziosa vittoria conquistata contro la Roma a San Siro, mercoledì scorso, i rossoneri sono stati fermati a sorpresa dalla Spal. Una partita stregata per la squadra di Pioli. A beffare il Milan una disattenzione sugli sviluppi di un corner che ha permesso a Valoti di insaccare in rete da pochi passi, e una prodezza di Floccari. Nonostante ciò, però, nel finale i rossoneri sono riusciti ad agguantare il pareggio grazie al gol di Leao, e alla sfortunata autorete di Vicari su cross di Saelemaekers.

Leggi anche -> Lazio-Milan: dove vederla in diretta Tv e streaming gratis

Lazio, è dal 2015 che i biancocelesti non vincono un match di ritorno contro il Milan

Highlights Milan-Lazio
Highlights Milan-Lazio, gol e sintesi partita (Getty Images)

Lazio e Milan, questa sera, si sfideranno per la 154esima volta in Serie A. Nei 153 precedenti il bilancio vede i rossoneri abbondantemente avanti con 65 successi contro i 29 dei biancocelesti (59 le partite terminate in parità). All’Olimpico, invece, le due compagini si sono affrontate in 76 occasioni. Seppur con un margine minore, anche in questo caso a comandare è il Milan (21V, 36N, 19S). All’andata ad avere la meglio è stata la Lazio. L’ultima volta che i biancocelesti hanno vinto andata e ritorno contro il Milan nella stessa stagione, risale addirittura alla stagione 1977/78. I capitolini, però, non vincono una partita di ritorno contro i rossoneri dal 2015. In quell’occasioni i biancocelesti ebbero la meglio grazie alle reti di Klose e Parolo (doppietta).

Leggi anche -> Donnarumma, rebus sul futuro: attesa la prima mossa del Milan

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *