Napoli-Roma, Zaniolo rientra dopo 6 mesi: il ritorno in campo al 66′

Nicolò Zaniolo torna in campo dopo sei mesi. Mancava dalla sfida contro la Juventus all’Olimpico del 12 gennaio scorso

Sono passati praticamente sei mesi, manca qualche giorno alla ricorrenza esatta, dall’ultima presenza di Nicolò Zaniolo in campo con la Roma. Era il 12 gennaio scorso, la sua ultima immagine è uno slalom energico, come una sfida giovanile a una stagione complessa, come un’affermazione di potenza e grandi ambizioni. E invece, è una frenata del destino. Rottura del menisco, ripresa difficile, dubbi.

La pandemia e il rinvio di un anno degli Europei consentono anche a Roberto Mancini, che lo stima molto e lo considera uno degli elementi chiave su cui costruire la nazionale del futuro, gli concedono tempo per recuperare e tornare utile alla Roma. E non gli fanno saltare il primo grande appuntamento azzurro della carriera.

Torna al minuto 66 di Napoli-Roma. Entra per Kluivert, inizia una nuova storia. La Roma, su Twitter, gli dà il bentornato. Ma, al di là della partigianeria e del tifo, è una buona notizia per tutto il calcio italiano.

Leggi anche – LIVE Napoli-Roma, diretta risultato tempo reale: pareggio di Mkhitaryan

Napoli-Roma: rientra Zaniolo, un nuovo inizio

Anche Gattuso lo stima. Il Corriere della Sera ha rivelato una telefonata di Totti, quando ancora era dirigente giallorosso, all’amico oggi allenatore del Napoli. Gli aveva offerto la panchina della Roma. Gattuso gli ha fatto subito una domanda, per valutare l’offerta: “Zaniolo resta, vero?”.

Lui non è arrivato ma Zaniolo è rimasto. Ed è tornato dopo la sconfitta contro l’Udinese che Pallotta ha definito “vergognosa” per provare ad alzare il morale della squadra, con la sorridente convinzione di chi si sta scoprendo  modello per i giovani, di chi ha convissuto con il talento fuori dal comune senza specchiarsi nella sua bellezza. Consapevole che il successo è al 99% lavoro, predestinazione o no.

Leggi anche – Napoli-Roma: Dzeko ritrova feeling con i compagni e respinge le critiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *