Morte Astori, archiviato il medico che diede l’idoneità: la decisione

Il gip ha presentato le motivazioni con cui ha archiviato la posizione di Francesco Stagno nel procedimento per la morte di Davide Astori, ex capitano della Fiorentina.

Morte Astori, archiviato il medico che diede l'idoneità: la decisione
Morte Astori, archiviato il medico che diede l’idoneità: la decisione

Francesco Stagno, il medico che ha riconosciuto l’idoneità agonistica a Davide Astori, capitano della Fiorentina morto alla vigilia della partita contro l’Udinese il 4 marzo 2018, non ha alcuna responsabilità per quanto accaduto. Il giudice per le indagini preliminari che sta indagando sul caso, Angela Fantechi, ha accolto la richiesta della procura di Firenze e archiviato la posizione del professor Stagno.

I giudici hanno accettato la posizione del procuratore capo di Firenze Giuseppe Creazzo e del pm Antonino Nastasi, i quali avevano presentato richiesta di archiviazione. Stagno, scrivevano, “ha rilasciato la certificazione in assenza di controindicazioni segnalate nel referto”.

Leggi anche – Davide Astori, due anni fa la morte del capitano della Fiorentina: il ricordo dei club di Serie A

Morte Astori, le motivazioni dell’archiviazione

Morte Astori, le motivazioni dell'archiviazione
Le motivazioni dell’archiviazione

Inoltre, l’esame sotto sforzo a cui era stato sottoposto Astori per ottenere il certificato di idoneità era stato effettuato da un suo collega. Stagno si era limitato “esclusivamente a ricevere il referto e a valutarlo”. Tra gli elementi indicati dal procuratore e dal pm per chiedere l’archiviazione di Stagno, c’è anche un altro aspetto.

Dal 2011 al 2015, scrivono i magistrati, Astori ha presentato extra-sistoli solo nel 2014, peraltro nemmeno refertate. Queste sole anomalie “possono definirsi isolate anche perché non ripetute nell’esame effettuato l’anno successivo” concludono. Dunque, non avrebbero rappresentato un segnale d’allarme.

Dopo la morte del calciatore, il cui cadavere era stato scoperto nella stanza dell’hotel che ospitava la Fiorentina impegnata in trasferta a Udine, era stato indagato per omicidio colposo insieme al professor Giorgio Galanti.

Leggi anche – Morte Davide Astori: chiesto rinvio a giudizio per un medico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *