Atalanta-Inter, Conte: “Ci sarà da soffrire, ma vogliamo far soffrire loro”

Alla vigilia di Atalanta-Inter ha parlato in conferenza stampa Antonio Conte. Il tecnico nerazzurro ha presentato la gara di Bergamo, valida come 38.a giornata di Serie A

Atalanta-Inter, parla Conte (Getty Images)
Atalanta-Inter, parla Conte (Getty Images)

Domani sera l’Inter è chiamata alla dura trasferta di Bergamo. Nell’ultima giornata di Serie A, gli uomini di Antonio Conte sfideranno l’Atalanta, in una gara decisiva per il secondo posto. I nerazzurri in caso di vittoria manterrebbero la seconda posizione in classifica, alle spalle della Juventus. Alla vigilia della partita è intervenuto il tecnico nerazzurro in conferenza stampa, presentando la gara dei suoi.

Ecco le sue parole: “Mi aspetto d i vedere una bella partita. Si giocherà a viso aperto, senza calcoli. L’Atalanta è ormai una realtà consolidata in Italia, visto il percorso degli ultimi anni. Inoltre sono anche ai quarti di Champions League. Ci sarà da soffrire, ma l’obiettivo è quello di far soffrire loro. È stata sicuramente un’annata molto impegnativa per noi, sotto tanti punti di vista. Si è trattato di una situazione nuova, con aspetti positivi che devono essere la base per il futuro. Siamo la miglior difesa e il secondo miglior attacco”.

Potrebbe interessarti – Messi all’Inter, si può fare: dalla Spagna l’annuncio che fa sognare

Atalanta-Inter, Conte “Ho passato un anno qui e l’ho sentito tutto”

Conte parla alla vigilia di Atalanta-Inter
Conte parla alla vigilia di Atalanta-Inter (Getty Images)

RITMO ALTO – “È importante abituarsi a giocare con la pressione di chi è dietro e ti vuole superare. La partita con il Napoli è stata bellissima e l’abbiamo giocata con la giusta attenzione. Ora ci resta l’ultima gara e penso che sia giusto concludere bene la stagione. Ci vogliamo misurare per vedere a che punto siamo arrivati”.

GRUPPO SOLIDO – “Sono soddisfatto, ma allo stesso tempo non avevo dubbi da questo punto di vista. Lavoriamo affinché siano tutti pronti sia dal punto di vista tattico che fisico. Da parte dei giocatori c’è stata una grande risposta, questo è un gruppo di professionisti”.

COMPLEANNO –Ho detto ai ragazzi che ho festeggiato l’anno scorso i 50 anni con loro. Adesso sono arrivati i 51. E’ passato un anno e lo abbiamo sentiamo tutto dal punto di vista lavorativo”.

Leggi anche – Brozovic, lite al pronto soccorso: intervengono i Carabinieri, cosa è successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *