Milan, Ibrahimovic verso la permanenza: l’annuncio di Maldini

Il direttore tecnico del Milan Paolo Maldini fa il punto sulla stagione dei rossoneri. Passato, presente e futuro della società per capire cosa fare il prossimo anno: particolare attenzione alla situazione Ibrahimovic.

Maldini Milan
Paolo Maldini (Getty Images)

Nell’ultima giornata di campionato di Serie A si tirano le somme, lo fa anche il Milan attraverso una figura di riferimento come il direttore tecnico Paolo Maldini. L’ex capitano rossonero ha le idee chiare circa il futuro della società rossonera. Soddisfazione per il presente, le prestazioni in crescita della squadra e l’apporto – fondamentale – di Ibrahimovic che la società vuole tenere. Le parole del dirigente rossonero a Sky Sport:

Ibrahimovic resta anche nella prossima stagione? Che apporto potrà dare alla squadra?

“Io credo che noi come ho detto più volte abbiamo costruito qualcosa che deve avere una continuità. La prossima stagione sarà incentrata sulle basi lanciate quest’anno. Quindi cercheremo di tenere Ibra perchè fa parte di questo progetto. Tanti ragazzi giovani con lui possono fare una crescita esponenziale”.

Leggi anche – Ciro Immobile vince la Scarpa d’Oro 2019-2020: trionfo anticipato

Milan, Maldini convinto per la prossima stagione: “Vogliamo tenere Ibrahimovic”

Ibrahimovic, rinnovo col Milan più vicino (Getty Images)
Ibrahimovic, Maldini fa il punto della situazione sul futuro dello svedese (Getty Images)

Lei è cambiato molto da quando è dirigente: sembra essere molto paziente, anche rispetto al passato…

“Innanzitutto quando si occupa un posto dirigenziale il carattere si adatta al tuo ruolo. La pazienza deve essere alla base di ciascun ruolo dirigenziale. Tutti vogliono i risultati subito, ma ci vuole pazienza anche se la maglia pesa. Noi valutiamo i giocatori anche per la loro personalità non solo per le doti tecniche. La crescita di questo gruppo è tangibile, ma è iniziata prima del lockdown. C’è unità di intenti su tutto con la squadra”.

Vi interessa Aurier del Tottenham?

“Sì, c’è stato un contatto ma qualche tempo fa. Nulla di concreto ancora. Pensiamo a finire la stagione con una prestazione soddisfacente, poi in queste tre settimane opereremo sul mercato per capire cosa fare”.

Leggi anche – Ilicic è sparito, ritorno in Slovenia: i motivi del gesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *