Roma Primavera, 2 calciatori positivi al Covid-19: erano stati in Sardegna

La Roma Primavera inizia a conoscere la paura Coronvirus: due giocatori sarebbero risultati positivi all’ultimo tampone a cui sono sottoposti alla ripresa degli allenamenti dopo la pausa per Ferragosto.

Ormai da qualche tempo anche il mondo del calcio è alle prese con le norme da applicare per evitare di contrarre il Coronavirus, con i giocatori e staff e che si sottopongono a controlli periodici. In uno di questi, come riporta il Corriere dello Sport, due giocatori della Roma Primavera sarebbero risultati positivi all’ultimo tampone. In attesa di capire meglio l’evoluzione della situazione, la società ha deciso di sospendere le sedute di allenamento.

Al momento i nomi dei due calciatori non sono stati ancora resi noti. Da quello che risulta, i due avevano approfittato della pausa concessa per Ferragosto dal tecnico Alberto De Rossi per concedersi una piccola vacanza al sole in Sardegna. Non è escluso quindi che proprio in questa circostanza possano essere venuti a contatto con persone che avevano già contratto il virus.

Coronavirus, rinviata Cremonese-Brescia del campionato Primavera 2
Pallone in campo (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Ajax, 13 positivi al Coronavirus: riserbo sull’identità dei contagiati

Allarme Coronavirus alla Roma Primavera

Il gruppo della Roma Primavera non riprenderà gli allenamenti prima della prossima settimana. Si attende infatti ora l’esito del nuovo giro di tamponi a cui sarà sottoposta tutta la squadra, indispensabile in questo perioodo.

L’ufficialità della situazione della giovane formazione giallorossa è arrivata attraverso un comunicato del club giallorosso: “I due ragazzi risultano essere asintomatici si legge – e si trovano in isolamento domiciliare. Previsto per loro un nuovo controllo a breve”.

La società ha già avvisato le autorità sanitarie e sanificato le aree comuni. Indispensabile in questi casi è anche cercare di ricostruire la rete di contatti avuta dai due ragazzi nell’ultimo periodo; in questo caso anche per loro sarà necessario fare un tampone. Durante la loro permanenza in Sardegna i due giovani avrebbero incontrato anche altri compagni di squadra ma, almeno per ora, loro risultano negativi.

Potrebbe interessarti – Effetto Coronavirus sul Fair Play Finanziario: la soluzione dell’UEFA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *