Bastoni a casa di Andrea Bocelli: il video del concerto “speciale”

Alessandro Bastoni, difensore dell’Inter, è stato invitato da Andrea Bocelli, noto tifoso nerazzurro, e ha pubblicato un breve video di una speciale esecuzione del classico “Vivo per lei”

Un incontro fra un tifoso e uno dei giovani beniamini. Normalmente, l’evento sarebbe da ricordare di quelli da ricordare per il tifoso. Ma ogni regola ha le sue eccezioni. E questa senza dubbio rientra nella categoria. E’ infatti il calciatore ad essere felice di aver incontrato un sostenitore davvero speciale. Le parti si invertono, e c’è un perché. Il calciatore è Alessandro Bastoni, difensore dell’Inter a cui Antonio Conte ha riservato fiducia crescente per la sua capacità di coprire, di impostare il gioco. E Bastoni l’ha ripagato con prestazioni autorevoli, nonostante la giovane età, anche in finale di Europa League.

Il difensore ha potuto smaltire la delusione per la sconfitta di Lisbona contro il Siviglia con un tifoso nerazzurro d’eccezione. E’ stato invitato a casa di Andrea Bocelli. “Un onore” ha scritto su Instagram, dove ha pubblicato un breve video di una giornata indimenticabile nelle storie. Video che ha immediatamente fatto il giro del web.

Leggi anche – Icardi sconfitto in Champions: i tifosi dell’Inter lo deridono sui social

Inter, il video dell’esibizione di Bocelli per Bastoni

Nella breve sequenza, di una trentina di secondi, Bocelli esegue al piano una delle sue canzoni più celebri, Vivo per lei, che ha una genesi tutta particolare. Nasce come canzone degli O.R.O., “Vivo per” portata a Un disco per l’estate del 1994 La ascolta Bocelli nel 1995 e la aggiungerà all’album a cui sta lavorando, che contiene anche “Con te partirò”. Il testo però non è quello originale. Il nuovo lo scrive Gatto Panceri, autore allora dei testi dell’album “Come Thelma e Louise” di Giorgia.

La dichiarazione d’amore originale per una donna diventa così un messaggio dedicato alla musica, cantato in duetto da Bocelli e Giorgia, appunto. E diventa una delle canzoni più conosciute ed eseguite in Europa in quel periodo. L’esecuzione è accolta da un Bastoni piacevolmente colpito ed evidentemente rilassato, perfettamente a suo agio.

Leggi anche – Inter, Conte e il possibile addio: la mossa di Zhang per trattenerlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *