Inghilterra, Foden e Greenwood invitano donne in hotel: cacciati dal ritiro

Phil Foden e Mason Greenwood sono stati esclusi dal ritiro dell’Inghilterra perché hanno violato il protocollo sanitario: hanno introdotto nella propria camera d’albergo due ragazze. 

La Nazionale inglese ha vinto la prima partita del gruppo B della Lega A di Nations League contro l’Islanda. La vittoria di misura e arrivata solo allo scadere grazie ad un calcio di rigore, ha entusiasmato i ragazzi. Qualcuno, però, ha festeggiato un po’ troppo dopo aver lasciato il campo. Foden e Greenwood hanno deciso di portare delle ragazze in albergo, senza tener conto delle misure di sicurezza da adottare per non diffondere il Coronavirus.

Potrebbe interessarti anche >>> Nations League, risultati del 5 settembre: poker Portogallo, Francia corsara

Inghilterra, Foden e Greenwood hanno portato due ragazze in hotel: cacciati dal ritiro

foden e greenwood cacciati dal ritiro dell'Inghilterra
Greenwood e Foden (GettyImages)

Con il loro gesto, infatti, i due hanno violato il regolamento sull’isolamento della squadra. Entrambi pensavano di farla franca ma poi le ospiti  hanno condiviso su Snapchat alcune foto dei calciatori e la loro posizione è diventata, di fatto, indifendibile.

Phil e Mason hanno esordito con la maglia dei Tre Leoni proprio sabato contro l’Islanda. Naturalmente, sono stati isolati immediatamente dalla federazione e non partiranno in aereo con la squadra per la Danimarca. Il CT Southgate, durante la conferenza alla vigilia del secondo match del torneo, ha spiegato: “E’ molto grave ciò che hanno fatto. Capisco la loro età, sono giovani, ma il mondo sta affrontando una pandemia – Riporta il MirrorSto cercando di conoscere tutte le informazioni e i dettagli dell’episodio. Parlerò con loro due in un secondo momento“. Insomma, un esordio che Greenwood e Foden non dimenticheranno facilmente.

Potrebbe interessarti anche >>> Nations League, risultati 6 settembre: poker della Spagna, pari Germania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *