Matri alla Lazio, ma non da calciatore: il nuovo ruolo dell’ex attaccante

Alessandro Matri, ormai conclusa la sua carriera da calciatore, sta per tornare alla Lazio, dove ha giocato nel 2015-2016: l’ex attaccante sarà all’interno dello staff dirigenziale.

Gli anni che hanno fatto seguito all’addio alla Juventus non sono stati particolarmente entusiasmanti per Alessandro Matri, che non ha mai trovato del tutto la stabilità. Nella scorsa stagione il giocatore aveva accettato la corte del Brescia, squadra che non poteva certamente aspirare a qualcosa di più della salvezza (poi non raggiunta), ma anche qui la fortuna non è stata dalla sua parte ed è stato lui stesso a rescindere il contratto. Alla ripartenza del campionato dopo il lockdown ha avuto la possibiità di cimentarsi nelle vesti di commentatore con DAZN, ma evidentemente aveva sentiva il bisogno di un ruolo più attivo in quello che per anni è stato il suo mondo.

E così l’ex attaccante sembra essere sul punto di approdare alla Lazio in una veste per lui totalmente inedita. Non si tratta comunque di un ambiente a lui del tutto sconosciuto: il 36enne, infatti, aveva giocato con i biancocelesti nel 2015-2016 (19 presenze e quattro reti), dove si era comunque fatto apprezzare per la sua professionalità. La società capitolina è quindi ben felice di accoglierlo nuovamente.

Federica Nargi, risposta di Matri allo scatto hot
Alessandro Matri con la compagnia Federica Nargi (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Lazio, Acerbi spegne i rumors: “Mai detto di voler andare via”

Alessandro Matri torna alla Lazio: cosa farà

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Matri avrà la possibilità di entrare a far parte dello staff dirigenziale della Lazio. Non ci sono ancora grandi certezze sul suo nuovo incarico, ma in base a quanto trapela dovrebbe diventare osservatore del club biancoceleste. Questo gli permetterà così di diventare uno dei collaboratori più stretti del direttore sportivo Igli Tare. L’albanese è uno dei migliori nel suo ruolo, bravo anche a scovare giocatori quasi sconosciuti e dal costo decisamente contenuto pronti poi ad affermarsi nel nostro campionato. Per fare questo il dirigente si avvale del supporto di piattaforme internet come Wyscout o InStat Scout, oltre che di alcune persone fidate. E l’ex attaccante sembra essere quindi davvero la persona giusta.

L’accordo sembra sia stato già raggiunto, ma l’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a fine mercato. I biancocelesti non sono comunque nuovi ad avere alcuni ex giocatori nelle vesti di dirigenti e non solo: è il caso, ad esempio, del team manager Angelo Peruzzi e dell’ex attaccante Tommaso Rocchi, oggi tecnico dell’Under 21, oltre che dello stesso allenatore Simone Inzaghi.

Leggi anche – Federica Nargi, la foto su Instagram “stupisce” anche Matri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *