Calciomercato Inter, Torino vicino a Torreira: come può sbloccarsi l’affare

Lucas Torreira, oggi in forza all’Arsenal, può tornare in Italia: piace al Toirno, guidato dal suo ex tecnico ai tempi della Sampdoria, Marco Giampaolo.

Il Torino, protagonista di un’annata caratterizzata da tanti alti e bassi culminata con una salvezza maturata solo in extremis, ha iniziato una nuova era con l’arrivo di Marco Giampaolo in panchina. Il credo del tecnico è noto: si punta in maniera decisa sul bel gioco, pur senza prescindere dai risultati. Il centrocampo svolge quindi un ruolo cruciale ed è per questo che l’allenatore vuole puntare innanzitutto su elementi dai “piedi buoni”.

Tra questi c’è una sua vecchia conoscenza dai tempi della Sampdoria, Lucas Torreira, oggi in forza all’Arsenal. Già nei mesi passati si era parlato di una sua possibile partenza, poi non concretizzata, ma per far sì che questo possa accadere è necessario accontentare le richieste economiche dei “Gunners”. Il presidente Cairo sembra disposto ad accontentare le esigenze del suo nuovo Mister e farlo potrebbe non essere così difficile.

Giampaolo, prima la buonuscita dal Milan poi sarà Torino (Getty Images)
Marco Giampaolo, tecnico del Torino (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Giampaolo nuovo allenatore del Torino: l’investitura di Cairo

Torreira al Torino: perché l’affare è davvero possibile

A facilitare l’acquisizione di Torreira da parte del Torino c’è la recente cessione di Armando Izzo alla Roma, che porterà soldi freschi nelle casse del club. In base a quanto riporta Calciomercato.com, granata e londinesi avrebbero raggiunto l’accordo a 24 milioni per l’acquisto a titolo definitivo del centrocampista.

La trattativa sarà però formalizzata, con ogni probabilità sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto a fine stagione. Una formula che ha un significato ben preciso: dividere la spesa in parti eque (12 milioni adesso, 12 fra un anno). Anche il giocatore sembra gradire questa soluzione: del resto, Giampaolo è stato importante per permettergli di crescere quando militava nella Sampdoria.

Leggi anche – Torino, Belotti tentato dal Tottenham: la cifra offerta ai granata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *