Europa League, retroscena Mourinho: cambiate le porte prima del match

Europa League, retroscena Mourinho: il manager portoghese, poco prima del match tra il suo Tottenham e la squadra macedone dello Shkendija, ha fatto cambiare le porte perché risultate “troppo piccole”.

Curioso episodio che si è verificato prima del match tra Shkendija e Tottenham, gara valevole per l’accesso ai gironi di Europa League. La partita si è giocata in Macedonia. Durante il riscaldamento il portiere titolare degli inglesi, il francese Hugo Lloris, ha notato che qualcosa non andava. Una volta verificato quale fosse il “problema” si è avvicinato al suo tecnico, José Mourinho, per dirgli che le porte non erano regolamentari.

Anzi, erano di 5 cm più piccole. Ed è per questo motivo che l’allenatore ex Inter ha chiamato il delegato della Uefa per chiedere di modificare. Per la cronaca la squadra di Londra ha vinto per 3-1 con le reti di Erik Lamela, del coreano Son e di Harry Kane (i macedoni avevano trovato la rete del pareggio con il centravanti Valmir Nafiu).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Europa League, Rio Ave-Milan: quando si gioca, data e orario

Europa League,  Mourinho: “Episodio molto divertente

Josè Mourinho (Getty Images)
Josè Mourinho (Getty Images)

Una volta terminato l’incontro, Mourinho ha raccontato dell’episodio pre-gara ai giornalisti: “Prima dell’inizio dell’incontro si è verificata una situazione molto divertente. Il mio portiere si è avvicinato per dirmi che le porte erano piccole.

Sono andato a controllare di persona ed effettivamente era vero. Loro sanno riconoscere se le misure sono giuste o no, visto che stanno per tutti i 90 minuti lì. Una volta capito che qualcosa non andava ho deciso di chiamare il delegato della Uefa per dirgli che c’erano 5 cm di differenza“.

LEGGI ANCHE >>> Europa League, highlights Milan-Bodo/Glimt: gol e sintesi partita – Video

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *