Crotone-Milan, Pioli: “Ibrahimovic? Nessun alibi. Leao sarà convocato”

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato in conferenza stampa in vista della partita di domani contro il Crotone, valida per la seconda giornata di Serie A.

Il Milan è chiamato nuovamente a scendere in campo a pochi giorni dalla sofferta qualificazione in Europa League. Domani i rossoneri, ancora senza Zlatan Ibrahimovic, sono attesi dalla trasferta di Crotone per confermare le buoni sensazioni di inizio stagione. L’obiettivo è continuare a vincere e dare continuità anche in campionato, dove alla prima giornata è stato battuto 2-0 il Bologna. Alla vigilia del match dello Scida, Stefano Pioli ha preso la parola in conferenza stampa e affrontato anche le domande sui singoli giocatori.

Su Colombo: “E’ un ragazzo giovane, ma già molto maturo. E’ inserito perfettamente nel nostro lavoro e gruppo, dove è entrato con il giusto approccio. Domani, come sempre, cercherò di scegliere la formazione migliore”.

Su Ibrahimovic: “Lo sento quotidianamente, come i suoi compagni: sta bene, è molto motivato a rientrare e nel frattempo si allena a casa. Ovviamente la sua assenza è un peso, ma è anche un’occasione per crescita di altri giocatori: dobbiamo dimostrare di essere forti a livello mentale”.

Su Rafael Leao: “Sarà convocato, ha fatto pochi allenamenti con la squadra ma ha bisogno di tornare in gruppo. E’ disponibile anche per giocare, magari farà uno spezzone di gara”.

Milan, Pioli: “Ibra sta bene, Rebic può sostituirlo come prima punta”

Pioli Milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Su Brahim Diaz: “Può essere il vice Calhanoglu, ma credo possa giocare in tutte le tre posizioni sulla trequarti. Ha grandi qualità, è un ragazzo intelligente e ci sarà utile nelle prossime partite”.

Su Rebic: “E’ un attaccante completo. Per i nostri equilibri si è spostato sulla sinistra, ma può fare bene anche come punta centrale. La posizione non inciderà sul suo rendimento: ha qualità e fisicità per giocare in entrambi i ruoli”.

Sul Crotone: “E’ una squadra che gioca in modo offensivo, guidata da un bravo allenatore come Stroppa. Dobbiamo rispettarli e prepararci nella maniera migliore”. 

Su Kessie: “Mi ha dato la disponibilità a giocare anche difensore centrale. E’ l’unico, non di ruolo, che può adattarsi in quella posizione in caso di emergenza ma spero di non doverlo mai utilizzare”.

Su Tonali: “I nostri centrocampista sono intercambiabili tra di loro. Non ci sono coppie fisse e tutti possono giocare con l’altro. Sandro è molto giovane, è arrivato da poco e bisogna dargli tempo di adattarsi al nostro gioco”.

Ti potrebbe anche interessare – Calciomercato Milan, “derby” per un difensore dello Schalke: la situazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *