Calciomercato Inter, le tre alternative per la difesa se parte Skriniar

Calciomercato Inter, Milan Skriniar è vicino al Tottenham. Individuati tre nomi per sostituirlo. I nerazzurri non mollano Milenkovic, le gerarchie

Milan Skriniar è rimasto a guardare dalla panchina i suoi compagni che hanno aggiunto un altro capitolo alla storia della “Pazza Inter”. Nel 4-3 contro la Fiorentina, Conte ha scelto di non schierarlo. Il tecnico ha fatto entrare Vidal, Naiggolan, Sensi, Sanchez e Hakimi, allineati tutti in panchina all’inizio del match, che hanno dato a loro modo un contributo significativo nel completare la vittoria in rimonta.

La scelta di escludere Skriniar appare un segnale chiaro. Lo slovacco è al centro di una trama di mercato. Considerato in uscita, è seguito da tempo dal Tottenham di Jose Mourinho. L’Inter chiede 50 milioni di euro, la conclusione dell’affare dipenderà da quanto gli Spurs avvicineranno la richiesta dei nerazzurri. La trama, come in un  thriller, a questo punto si infittisce. Perché la prima alternativa a Skriniar, nella mente di Antonio Conte, è Chris Smalling. Fonseca, tecnico della Roma, ha detto di volerlo a tutti i costi al centro della difesa. Il Manchester United chiede 18 milioni, al momento domanda e offerta sono ancora lontane ma Friedkin è pronto a rilanciare.

Leggi anche – Calciomercato Inter, Skriniar: emissari Tottenham a Milano, la proposta

Calciomercato Inter, i tre nomi per sostituire Skriniar

Calciomercato Inter, i tre nomi per sostituire Skriniar
Calciomercato Inter, i tre nomi per sostituire Skriniar

Il difensore inglese di proprietà del Manchester United è il primo obiettivo dell’Inter se parte Skriniar, avendo idealmente superato nelle gerarchie per il possibile futuro nerazzurro l’ultima suggestione di mercato, il turco Kebak.

Proprio alla Fiorentina, avversaria dei nerazzurri nel primo incontro stagionale in Serie A, porta l’ultima pista di mercato. Conte infatti non molla nemmeno Milenkovic, che può essere un’alternativa anche a Godin ceduto al Cagliari. Commisso però non lo molla facilmente. “Fino a oggi restano tutti, domani non lo so” ha detto sibillino il presidente viola a Sky Sport prima della partita. Ha lasciato spazio, dunque, a un esito positivo della trattativa. Di sicuro, non ha necessità di cederlo né volontà di svenderlo.

Leggi anche – Calciomercato Inter, Skriniar verso l’addio: Kebak fra i sostituti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *