Inghilterra, tre giocatori esclusi dal ct Southgate: il motivo della punizione

Il ct dell’Inghilterra Gareth Southgate ha escluso dalla lista dei convocati tre giocatori che hanno violato le norme anti-Covid organizzando una festa privata con amici.

Non c’è pace in casa Inghilterra. Dopo lo scandalo che ha coinvolto i giovani Foden e Greenwood, scoppia un altro caso nella nazionale dei Tre Leoni. Tre giocatori infatti, come riportano tutte le principali testate oltremanica, non sono stati convocati dal ct Southgate per aver infranto, in modo diverso, le regole anti-Covid. Stavolta la vicenda non è accaduta in ritiro, ma cambia poco e la punizione era prevedibile.

I calciatori sotto accusa sono Abraham e Chilwell, compagni al Chelsea, e Sancho che alla fine è restato al Borussia Dortmund. I tre sono stati protagonisti di festa privata in casa che coinvolgeva un numero elevato di persone, sicuramente superiore al consentito, e sono stati incastrati da alcuni filmati postati sui social. L’attaccante dei Blues è forse il meno colpevole di questo episodio e nei giorni scorsi ha provato a giustificarsi comunque scusandosi per l’accaduto: “Mi hanno organizzato un party a sorpresa. Non sapevo niente, ma in ogni caso non accadrà più”.

Ti potrebbe anche interessare – Inghilterra, Foden e Greenwood invitano donne in hotel: cacciati dal ritiro

Inghilterra: Sancho, Abraham, Chilwell non convocati: pugno duro di Southgate

Inghilterra Abraham Sancho
Sancho e Southgate (Getty Images)

Una leggerezza che costa caro a Sancho, Abraham e Chilwell, lasciati a casa dal ct Southgate per i prossimi impegni dell’Inghilterra. I tre protagonisti dello spiacevole episodio salteranno l’amichevole di stasera contro il Galles e le due gare di Nations League con Belgio e Danimarca. In conferenza stampa, il tecnico inglese ha spiegato la sua decisione: “Devono ricordate che è un onore giocare per l’Inghilterra; tutti abbiamo commesso degli errori, io stesso ho fatto molte serate da giocatore ma stiamo vivendo tempi particolare con il Covid. Non possiamo permetterci questi comportamenti: la priorità è proteggere l’intero gruppo”.

Leggi anche – Inghilterra-Italia, Wembley diventa tricolore per la partita che non c’è – FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *