Juventus, rebus attacco per Crotone: Kulusevski unica certezza

Non mancano le difficoltà nella scelta della formazione titolare da schierare contro il Crotone per Andrea Pirlo. In casa Juventus l’attacco presenta diversi elementi indisponibili.

Juventus
Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus (Foto: Getty Images)

Si avvicina per la Juventus la trasferta di Crotone, il primo di tanti impegni ravvicinati tra campionato e Champions League, ma non sarà semplice per Andrea Pirlo scegliere la formazione da schierare. Il reparto che appare in maggiore sofferenza è innnanzitutto l’attacco, complice la positività al Coronavirus di Cristiano Ronaldo emersa nella giornata di ieri, ma non solo.

Il tecnico non sembra essere intenzionato a modificare lo schieramento offensivo, puntanto ancora su tre attaccante, ma dovrà trovarne in buone condizioni. Quasi un’impresa. Unico certo del posto da titolare è Dejan Kulusevski, che questa sera scenderà in campo con la sua Svezia contro il Portogallo; sarà fondamentale quindi che non vada incontro ad alcun problema fisico. Per il resto l’allenatore dovrà “inventarsi” qualcosa.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Cristiano Ronaldo, violata la bolla: la Procura di Torino apre un’inchiesta

Pirlo studia la formazione per Crotone: attacco da inventare

Tra i giocatori in dubbio c’è innanzitutto Paulo Dybala, che ormai da giorni soffre di una brutta gastrointerite, certamente non il massimo per il tour de force di partite che attende i bianconeri. L’argentino, complici i problemi muscolari che lo tormentano da luglio, non è ancora riuscito a scendere in campo in questa stagione.

Tutta da valutare inoltre la situazione di r Aaron Ramsey, anche se difficilmente riuscirà a rientrare tra i disponibili. Il giocatore si trova con il Galles, ma come ha rivelato la sua Federazione è fermo a causa di un infortunio e non seguirà i compagni in Bulgaria. Probabile chance dal primo minuto quindi per Alvaro Morata, che in questi giorni è rimasto alla Continassa con un unico obiettivo: migliorare la sua condizione fisica, anche se solo le partite potranno permettergli di mettere minuti nelle gambe. Non è escluso che possa esserci un’occasione dal primo minuto anche per il neo acquisto Federico Chiesa, che potrebbe quindi prendere l’ultimo posto nel tridente.

Probabile invece la presenza solo in panchina di Bernardeschi, che si sta allenando solo da un paio di giorni con la squadra.

Leggi anche – Juventus-Napoli, gli azzurri si appellano all’articolo 55: cosa prevede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *