Juventus-Napoli, De Luca torna alla carica: “Sentenza limpida come piatto di bagna cauda”

Vincenzo De Luca, Presidente della regione Campania, torna a parlare di Juventus-Napoli e delle decisioni prese dal Giudice Sportivo in merito. Il commento sulla sentenza.

De Luca su Juventus-Napoli (Getty Images)
De Luca su Juventus-Napoli (Getty Images)

Il Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, è stato ospite alla trasmissione “Che Tempo Che Fa” condotta da Fabio Fazio. In quel contesto ne ha approfittato per tornare a parlare – era inevitabile – della situazione contagi da COVID-19 nella sua regione ma soprattutto della diatriba scaturita dopo Juventus-Napoli e tutto ciò che è derivato dalla mancata disputa del match in programma all’Allianz Stadium.

Leggi anche – Parma, salgono a 7 i positivi al Covid. Il comunicato del club

Juve-Napoli, De Luca rincara la dose: “La ASL ha agito come da prassi”

De Luca, il commento alla sentenza su Juventus-Napoli (Getty Images)
De Luca, il commento alla sentenza su Juventus-Napoli (Getty Images)

Il Governatore, in maniera netta e senza giri di parole, ha dichiarato: “Il protocollo è un’intesa tra privati e non può essere superiore a una legge di Stato. Roba da circo equestre, altro che Paese civile. L’ASL si è comportata nella stessa maniera adoperata con qualunque cittadino, la sentenza del Giudice Sportivo è limpida come una scodella di bagna cauda”.

In conclusione, De Luca affronta anche l’argomento scuole chiuse in Campania: “Siamo la regione più esposta d’Italia al contagio dopo la Lombardia, bisogna agire in maniera rigorosa e decidere prima degli altri. Se l’unità di crisi dice che ci sono 800 contagi, non puoi voltarti dall’altra parte. In men che non si dica potrebbero diventare 2000″, ha concluso il Presidente della regione Campania.

Leggi anche – Nuovo DPCM: limiti a sport dilettantistico di base, palestre e piscine in forse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *