Cristiano Ronaldo, giornata decisiva per Juve-Barcellona: le condizioni

Cristiano Ronaldo punta a tornare in campo per Juventus-Barcellona e il risultato odierno del tampone determinerà la sua presenza 

Cristiano Ronaldo punta a Juventus-Barcellona (Getty Images)
Cristiano Ronaldo punta a Juventus-Barcellona (Getty Images)

La Juventus ha ottenuto il primo successo in Champions League battendo per 2-0 in trasferta la Dinamo Kiev con una doppietta di Alvaro Morata. Il pensiero, però, si è subito proiettato sui prossimi impegni: in campionato contro il Verona dopo uno scialbo pareggio in casa del Crotone, e nuovamente in Champions con il Barcellona nel big match di mercoledì prossimo.

Soprattutto la gara con i catalani, vincenti per 3-1 nell’esordio contro il Ferencvaros, desta le maggiori preoccupazioni ad Andrea Pirlo, che spera di recuperare in tempo Cristiano Ronaldo. Il portoghese è risultato positivo al Coronavirus lo scorso 13 ottobre e ha iniziato la sua quarantena, prima in Portogallo e poi in Italia.

Potrebbe interessarti anche: Spadafora replica a Cristiano Ronaldo: “E’ lui il bugiardo, chiudiamola qui”

Cristiano Ronaldo punta a Juventus-Barcellona: le condizioni per essere in campo

Cristiano Ronaldo vuole esserci per Juventus-Barcellona (Getty Images)
Cristiano Ronaldo vuole esserci per Juventus-Barcellona (Getty Images)

Per riuscire a vedere in campo Cristiano Ronaldo nella super sfida con Messi, bisognerà soddisfare determinate condizioni. Mentre per la Serie A, dopo 10 giorni di quarantena, servirà un solo tampone negativo (venerdì giornata clou in questo senso), per la Champions è richiesto un attestato di guarigione entro 7 giorni dalla prima partita che dovrà poi essere disputata.

Entro oggi, dunque, Ronaldo dovrà presentare una certificazione che dimostri un livello di carica virale bassa al punto tale da non risultare più contagiosa per nessuno degli altri protagonisti della sfida. Tutta la documentazione dovrà poi essere inviata al UEFA Protocol Advisory Panel che dovrà analizzarla prima di approvarla. E’ fondamentale, dunque, che i test di oggi garantiscano che CR7 non sia più contagioso e non per forza che sia negativo.

La Juventus è speranzosa in tal senso, dato che Ronaldo, sin dal primo giorno, non ha mai presentato alcun sintomo. Le chance che l’esito odierno sia dunque quello desiderato sono alte e mercoledì prossimo potremmo realmente assistere alla sfida tra Cristiano e Messi all’Allianz Stadium.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo, aperta doppia inchiesta: cosa rischia la Juve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *