Milan-Roma, Pioli: “Calhanoglu più no che si. Donnarumma? Sono tranquillo”

La conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia di Milan-Roma, ultima partita della 5.a giornata di Serie A in programma lunedì sera a San Siro. 

Il Milan è atteso da un altro esame: domani sera ospiterà la Roma nel match conclusivo della 5a. giornata di Serie A. Uno scontro diretto tra due squadre reduci dalle rispettive vittorie in Europa League in trasferta e con lo stesso risultato. I rossoneri si sono imposti 2-1 sul campo del Celtic, mentre i giallorossi hanno rimontato 2-1 lo Young Boys.

In campionato però ci sono cinque punti di distanza: il Diavolo non ha sbagliato un colpo e guida la classifica a punteggio pieno, mentre la squadra di Fonseca insegue a 7 lunghezze, ma arriva dai successi con Udinese e Benevento. Insomma a San Siro ci sono tutti i presupposti per assistere a una grande partita, introdotta da Stefano Pioli nella conferenza stampa di vigilia: ecco le sue dichiarazioni.

Leggi anche – Roma, Mancini negativo al secondo tampone: può giocare contro il Milan

Pioli prima di Milan-Roma: “Rebic assente, Tonali diventerà titolare”

Pioli Milan Conferenza
Stefano Pioli e Hakan Calhanoglu (Getty Images)

Sulla classifica: “Siamo soltanto all’inizio. E’ una gara importante, abbiamo cominciato bene e vogliamo continuare a farlo. La Roma ci assomiglia. è un avversario forte e ambizioso che sicuramente ci creerà difficoltà”.

Su Calhanoglu e Rebic: “Stanno meglio ma non credo ci saranno domani. Rebic sicuramente no, farà dei controlli nei prossimi giorni mentre Hakan ha ancora due allenamenti ma sarà difficile”

Sul rinnovo di Donnarumma: “Ha ancora margini di miglioramento, sta avendo una crescita continua e sono molto contento del suo approccio. Non sono spaventato per il suo futuro: la società si sta occupando di questo lavoro”.

Su Tonali: “Non ha iniziato bene col Celtic, poi è migliorato ma non è ancora al massimo della condizione. Ha bisogno di tempo, ma è un giocatore di valore e sono sicuro possa essere titolare in questa squadra”.

Su Krunic: “Può giocare in mediana ma anche come trequartista. Ha le qualità per attaccare gli spazi e inserirsi come ha fatto vedere nel gol contro il Celtic”.

Sugli obiettivi: “Dobbiamo fare un passo alla volta, il nostro compito è superare più squadre possibili che l’anno scorso ci erano davanti. Il divario con le prime quattro era di parecchi punti, ma ci proveremo”

Ti potrebbe anche interessare – Milan-Roma, Calhanoglu prova il recupero lampo: test decisivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *