Giacomelli e gli errori in Milan-Roma, la bordata dell’ex arbitro Boggi

Il risultato di Milan-Roma è stato condizionato anche dall’operato dell’arbitro Giacomelli e da Nasca che era al VAR. Pesante la presa di posizione dell’ex fischietto Boggi.

 

Milan-Roma è terminata ieri con tre gol per parte e tanti colpi di scena, ma non sono mancate le discussioni a causa dell’arbitraggio di Giacomelli, anche se sia Fonseca sia Pioli hanno cercato di non alimentare le polemiche nel post gara. Il fischietto ha infatti concesso prima un rigore ai rossoneri per un intervento di Bennacer, anche se era in realtà proprio il centrocampista ad avere subito il fallo. Poco dopo è stato concesso un penalty ai rossoneri, ma anche questa decisione è apparsa piuttosto “genorosa” e presa quasi per compensare l’errore precedente.

La prestazione di San Siro porterà così sia Giacomelli sia il VAR Nasca a restare esclusi dalle designazioni per un mese. Ma quanto accaduto a Milano ha portato a critiche ancora più accese da parte di Robert Boggi, ex arbitro internazionale ed ex concorrente di Nicchi alla presidenza dell’AIA, che non ha utilizzato mezze misure nella sua presa di posizione.

Ismael Bennacer, il calciatore vuole continuare la sua avventura al Milan (Getty Images)
Ismael Bennacer(Getty Images)

Potrebbe interessarti – Milan-Roma, Pioli: “Grande prestazione, no comment sui rigori”

Giacomelli e Nasca e la prestazione insufficiente di Milan-Roma: la critica di Boggi

Boggi non utilizza mezze misure ed è arrivato a prendere parola in maniera chiara contro le ultime designazioni arbitrali. “Sono stati necessari addirittura dieci anni per riunire CAN A e CAN B, ma la meritocrazia sembra mancare. A questo punto, dopo quanto accaduto a San Siro, non posso che farmi una domanda: ‘L’Aia non si vergogna a mandare a casa Manganelli che è stato internazionale fino a dicembre ed a tenersi Giacomelli? Ma non si vergognano? Questa classe dirigente ha dimostrato di essere inaffidabile. Quello che è successo non può passare sottotraccia e può avere solo due possibili spiegazioni. Nasca al VAR avrebbe dovuto intervenire, se non l’ha fatto l’errore è suo. a meno che Giacomelli non abbia detto “Ho visto io”. Se fosse successo questo il VAR non avrebbe potuto intervenire”.

Leggi anche – Milan-Roma, moviola rigori (foto): perché il VAR non è intervenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *