Juventus, Chiesa si presenta: “Voglio conoscere Ronaldo, devo imparare tanto”

Federico Chiesa è entusiasta della sua nuova avventura alla Juventus, ma non deve l’ora di poter conoscere e allenarsi con Cristiano Ronaldo, ora in quarantena.

Pur avendo già avuto la possibilità di esordire in prima squadra, la Juventus ha presentato solo ora Federico Chiesa, acquistato negli ultimi giorni di mercato. L’addio alla Fiorentina non ha mancato di scatenare polemiche visto che si tratta dell’ennesimo trasferimento di un viola a una squadra considerata “rivale”, ma per il giocatore avere la possibilità di trasferirsi nella formazione campione d’Italia era ovviamente un’occasione da non lasciarsi scappare.

Proprio questo ha sottolineato l’attaccante in conferenza: “La ‘bolla’ e le partite ravvicinate ci hanno impedito di organizzare prima questa conferenza. Non posso che ringraziare Firenze e la Fiorentina, dove ho trascorso 14 anni fantastici. Questa esperienza mi ha permesso di crescere come uomo e come calciatore. R ngrazio Della valle, Commisso e i tifosi che mi hanno supportato nel bene e nel male”.

Il suo addio ha portato alcuni tifosi a insultare il fratello, che milita nelle giovanili viola, un gesto che lo ha ovviamente amareggiato: “Chi ha fatto questo non può essere certamente considerato un tifoso, tanto meno della Fiorentina. Usano i social solo per offendere e per invidia. Ora non è il momento di fare polemica, sono solo concentrato sul campo”.

Chiesa Juventus
Federico Chiesa (Getty Images)

Potrebbe interessarti – Juventus, avanti con Pirlo. C’è la fiducia della società

Chiesa e l’onore di giocare con CR7

La positività al Covid-19 di Cristiano Ronaldo ha impedito a Chiesa di poter conoscere personalmente il suo compagno di squadra più famoso. Il giocatore non vede l’ora di poter vivere questa esperienza: “Non ho nemmeno avuto la possibilità di salutarlo, non vedo l’ora che possa finire la quarantena per potermi allenare con lui. Sarà certamente un’esperienza bellissima”.

L’attaccante, intanto, è già concentrato sulla prossima sfida della sua squadra, quella contro lo Spezia, in cui sarà fondamentale fare risultato per mettersi alle spalle l’inizio altalenante dei bianconeri: “Noi siamo la Juventus e non possiamo non scendere in campo per vincere, quello è il nostro unico obiettivo. Siamo una squadra in costruzione, ma non possiamo lasciare altri punti per strada” – ha concluso.

Leggi anche – Juventus, il mercato funziona: da Chiesa a Morata: Pirlo zittisce i critici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *