Juventus, Marchisio su Chiesa: “Lottava per la salvezza, troppi 60 milioni”

Claudio Marchisio, ex centrocampista della Juventus, ha avuto da ridire in merito al costo del cartellino di Federico Chiesa, neo acquisto dei bianconeri 

Da quanto è arrivato alla Juventus, Federico Chiesa è senza ombra di dubbio uno dei profili più chiacchierati e discussi nel mondo bianconero. Dai tifosi della Fiorentina che lo accusano di essere un traditore, a quelli juventini che si aspettano tanto da lui. L’esordio con espulsione in campionato non ha di certo favorito il suo ambientamento e la recente prestazione con il Barcellona ha subito fatto storcere il naso ai più scettici, che vivono nella paura di un nuovo Bernardeschi.

Chiesa avrà sicuramente bisogno di tempo, il talento c’è, ma bisognerà capire se reggerà la pressione di una squadra importante come quella del presidente Agnelli. “Devo imparare tanto”, ha dichiarato nella conferenza stampa di presentazione andata in scena ieri, e al fianco di Cristiano Ronaldo potrà sicuramente maturare. Intanto Claudio Marchisio, ha voluto esprimere la sua opinione sull’operazione di mercato della dirigenza juventina.

Potrebbe interessarti anche: Juventus, Chiesa si presenta: “Voglio conoscere Ronaldo, devo imparare tanto”

Marchisio commenta l’affare Chiesa: l’opinione dell’ex Juventus

Marchisio, il commento sull'arrivo di Chiesa (Getty Images)
Marchisio, il commento sull’arrivo di Chiesa (Getty Images)

L’ex centrocampista ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, in cui ha fatto intendere di non aver condiviso le cifre spese per l’acquisto del figlio d’arte: “C’è troppa pressione su di lui. Tutto nasce dal mercato. Ha sicuramente un gran talento e crescerà, ma non è giusto che uno come lui, che a Firenze lottava per la salvezza, costi 50-60 milioni”.

Poi ha proseguito: “Con il Barcellona ha giocato male, ma con il Crotone qualche spunto l’aveva offerto. Sono convinto che esploderà ma il contesto non aiuta”. Chiesa tornerà in campo domani contro lo Spezia e non potrà permettersi un’altra gara sotto tono. Dal fantasista i tifosi pretendono molto e in campionato è necessario tornare a vincere, dunque la pressione salirà ulteriormente. Sarà in grado di reggerla e di rispondere presente?

Leggi anche -> Sarri-Juventus, non c’è accordo sulla risoluzione. Il nodo da sciogliere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *